News

Under 13 Gold: Hikkaduwa-Arese 49-33

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-02-04 14:12:00

 

Campionato Under 13 Gold - 4° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano – San Giuseppe Arese 49-33 (23-19)

 

Hikkaduwa: Panara 2, Roth 4, Pirrone 12, Romano, Latorre 4, Cremascoli 6, Solimeno 8, Ghioni 6, Campos 2, Serafini 5, Villasanta, Portesi. All. Montefusco/Rognoni.
Arese: Fanin 14, Perversi 5, Liberali 6, Allievi 2, Ruggeri 6, Pignataro, Terenghi, Sironi, Moronetti, Splinchi All. Morelli.

 
Parziale dei quarti: 6-9; 17-10; 14-4; 12-10

 

Nella quarta giornata del Campionato Under 13 fase Gold i giovani Wildcats sono impegnati al Palaiseo contro gli avversari del San Giuseppe Arese. La partita non è stata di quelle indimenticabili sotto l’aspetto tecnico ma è stata sicuramente una partita molto intensa e fisica, arbitrata “all’inglese”, che ha alternato fasi confusionarie e farraginose, a fasi di corsa e ritmo forsennato.

 
Solito approccio molle e impalpabile dei primi sei biancorossi impiegati all’inizio della gara, che producono solo errori su errori e poco di concreto, intasando l’area in attacco e non tenendo l’uno contro uno in difesa, con il risultato di prendere canestri in contropiede dopo palla persa o lasciando canestri facili al ferro agli avversari che dimostrano di avere buona tecnica soprattutto nel numero 3 Fanin, che partendo da una tripla, mette a segno tutti i 9 punti del quarto degli ospiti. Il primo quarto da dimenticare dice 6-9 Arese.


Il secondo “sestetto” accende la luce del Palaiseo e grazie ad una buona difesa aggressiva, qualche canestro in contropiede, il dominio a rimbalzo offensivo ma soprattutto un po’ più di ordine generale, riesce finalmente ad imporre il proprio gioco e a scavare il primo solco della partita vincendo il quarto 17-10 e andando al riposo lungo in vantaggio 23-19.


Come spesso accade dopo l’intervallo si comincia ad intravedere qualcosa di meglio sotto il profilo tecnico, mantenendo la stessa intensità del secondo periodo. La buona difesa aggressiva e qualche giocata in attacco dei ragazzi “originali”, non dei fratelli gemelli che si presentano ogni tanto alle partite, dà la possibilità ai biancorossi di ampliare il vantaggio e di mettere una seria ipoteca sulla gara. Con il parziale del quarto di 14-4, si va all’ultimo intervallo 37-23.

Nell’ultimo quarto gli avversari tentano una reazione per riaprire la partita, ma il margine creato da Hikkaduwa può bastare per portare la casa la partita senza grandi patemi d’animo. Il finale è 49-33 per Urania, che torna alla vittoria dopo due sconfitte consecutive.


Prossimo turno: domenica 11/02 ore 11.30 in trasferta presso il Palazzetto di Via Giulini, 22 a Boffalora sopra Ticino, contro CBC Basket School Corbetta.