News

Reggio Mina Vagante

Pubblicata in Serie B il 2019-03-16 13:02:00

Trasferta piena di insidie quella di domani pomeriggio per Super Flavor, sul campo della Bmr Basket 2000. La formazione di Reggio Emilia, guidata dell’ex Coach Riccardo Eliantonio è un “cliente ostico” da approcciare con la massima diffidenza.

La sconfitta nel girone di andata ne fu la prova evidente, dove Urania sul parquet dell’Iseo, concesse i due punti agli emiliani, che fino a quel momento viaggiavano con un record di una sola vittoria (Padova +8) nelle prime nove partite. La vittoria conquistata, diede morale agli emiliani, che infilarono una serie di cinque successi consecutivi, mietendo tra le vittime anche l’attuale capolista Cesena. Bilancio casalingo equo, con sei vittorie e altrettante sconfitte.

Ulteriore dato da sottolineare è quello che vede la Bmr vincente in sette vittorie sulle dieci conquistate ai danni di formazioni che la precedono in classifica. A sei giornate dal termine, la dodicesima posizione, in coabitazione con Olginate, la costringerebbe ai playout, ma la distanza di due o quattro punti, potrebbe portarla in zona salvezza diretta o addirittura ai playoff.

Con la sconfitta di Padova (-4), si è interrotta la striscia di vittorie per Urania lontano dal Duomo che la vedevano vincente negli ultimi tre incontri, sui campi di Lugo, Lecco e Ozzano. Per i Wildcats record di 6V 6P lontano dalle mura amiche.       

Come detto il match dell’andata del 1 dicembre, vide il successo ospite per 58-59. L’assenza del “collante” Rambo Scanzi, non fu giustificazione alla brutta prestazione degli uomini di Coach Villa, con il solo Simoncelli (17pti) in evidenza nella rimonta finale. Pioggia sul bagnato, la svista arbitrale degli ultimi secondi di gara, che condannarono i Wildctas al quarto stop stagionale.

Seconda stagione sulla panchina Bmr per Riccardo Eliantonio. Subentrato in corsa a novembre raggiungendo un’insperata salvezza diretta senza playout, è stato confermato alla guida della formazione emiliana alla ricerca della permanenza nel terzo campionato nazionale. La grande conoscenza della categoria (Orzinuovi, Milano) oltre all’esperienza maturata a fianco di allenatori blasonati del calibro di Trinchieri e Caja, lo classificano tra i più esperti e qualitativi allenatori in attività.

Con la partenza di Jaun Carlos Canelo, la guida in campo è affidata a Gianluca Marchetti. Il playmaker classe ’93 in arrivo da Nardò (B), ha vestito le maglie di Ortona (B), Udine e Barcellona (A2). Per lui 10.4ppg in 25’. Ad affiancarlo nel ruolo l’esordiente in categoria Alfonso Zampogna (2001), 5.7ppg in 18’.

Novità anche nel reparto guardie con l’arrivo in corsa, anch’esso da Nardò, di Daniele Mastrangelo (’91). Per lui, top scorer della Bmr, 12.7ppg in 30’. Lo scorso anno in maglia Livorno (B), ha trascorsi di livello con le maglie di Udine, Matera e Trieste in serie A2. Con lui tra gli esterni anche l’ex Cento (con Piunti) Andrea Graziani (’98). 4.3ppg in 21’ le sue cifre. Ha vestito anche la maglia della Virtus Bologna in A2.

Confermato in stagione l’ala classe ’95 Niccolo Bertocco. Miglior realizzatore nel match di andata (14pti), viaggia a 11.8ppg in 28’. Il cambio del ruolo è affidato a Marcello Crusca (’96), per lui 6.9ppg in 27’.

Reparto lunghi affidato al trio Gatto, Germani e Farabegoli. Quest’ultimo in arrivo da due partite da Lugo (B), produce 5.5 in 8’ di impiego. Per i 206cm di Tommaso Gatto (’96), ex Udine e Treviso in A2, ci sono 9.5ppg in 26’. Veterano di lunghissima data (5 stagioni) il centro Enrico Germani (’92), con 10.9ppg in 28’.

Chiude il roster Rainero Garofoli (’88), già in maglia Emiliana nel lontano 2011/2013 nell’allora campionato di serie C.

 

Palla a due ore 18:00, con telecronaca integrale su #direttaurania dalla pagina Facebook di Urania Basket, con la voce del Papets e di Junior

Sempre su #direttaurania interviste con i protagonisti nel pre e post-partita.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano