News

Under 18 Eccellenza: Urania Milano - CUS Torino 74-66

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-10-02 07:37:00

 

Campionato Under 18 Eccellenza - 1° giornata di andata

Urania Basket Milano - CUS Torino 74-66 (49-30)

 

Urania Milano: Scafora, Signorile 6, Grimaldi 5, Manto, Lazzari 9, Cavallero 8, Molin, Roncadin 3, Ferraris 17, Paveri 8, Casati 6, Chiapparini 12. All. Locati, Vice All. Arrigoni-Merani

CUS: Pecchenino 3, Marchisio 3, Avino, Canistro 2, Raviola 4, Corino 2, Ruà 1, Pirani 12, Balbo di Vinadio 13, Vincini 18, Arrighini 4, Boglione 4. All. Raho, Vice All. Italia.

 

Parziale dei quarti: 32-17 / 17-13 / 7-14 / 18-22
 

Prima, storica partita per l'under 18 Urania che debutta nel massimo campionato giovanile e lo fa nel migliore dei modi raccogliendo subito una preziosissima vittoria. Squadra per la maggior parte rinnovata, ma che vede soprattutto con grande gioia il ritorno in campo di Scafora e Manto, di rientro da due pesanti infortuni che li hanno costretti ai box per lunghissimo tempo e che sono mancati tanto l'anno scorso alla compagine allenata da coach Locati.

Pronti e via, i Wildcats spingono sull'acceleratore in termini difensivi, infatti dopo i primi minuti di stallo, sono i padroni di casa ad allungare grazie alle ripetute palle rubate ai palleggiatori torinesi da parte di Ferraris con conseguenti facili layup, oltre ad una solida difesa di Lazzari e Casati che provano ad arginare uno straripante Vincini, ex nazionale di categoria che mostra tutte le proprie doti offensive e difensive, tra cui un paio di pregevoli stoppate. Le rotazioni di Urania permettono di mantenere il vantaggio grazie ad un ottimo impatto offensivo di Paveri e Signorile a cui aggiungono un'ottima difesa coadiuvati dall'energia di Roncadin. Il primo quarto si chiude con Urania avanti per 32 a 17.

Nel secondo quarto le alte percentuali si smorzano un po', ma non la difesa dei Wildcats che concedono 13 punti a Vincini e compagni, a fronte dei 17 realizzati, da segnalare l'ottimo impatto offensivo del "piccolo" Matteo Cavallero, classe 2003, che mette a segno 6 punti in poco tempo dal suo ingresso in campo. L'intervallo sorride ai padroni di casa con il punteggio di 49 a 30.

Come prevedibile però, Torino non è venuta a Milano come vittima sacrificale e serra le fila in difesa costringendo Milano ad attacchi senza ritmo e senza gioco di squadra, con i giocatori che si intestardiscono nel trovare la soluzione ai problemi giocando uno contro tutti, mentre in attacco continua il dominio sotto le plance di Vincini e capitan Pirani. 14-7 per CUS e giochi riaperti sul 56-44.

Il quarto periodo vede però Urania ritornare a giocare di squadra, a macinare gioco e a concretizzare maggiormente rispetto al quarto precedente (meravigliosa l'azione che vede un dai e vai tra Paveri e Molin in post culminato con lo scarico per Lazzari completamente libero da 3). Chiapparini (altro classe 2003) e il solito Grimaldi rispediscono indietro una Torino mai doma bersagliando da 3 punti e la partita potrebbe chiudersi con un vantaggio superiore per i Wildcats se non chiudessero la partita realizzando 3 palle perse e 6 punti subiti nel solo ultimo minuto di gioco.

Vince Urania 74 a 66 la sua prima partita nel campionato eccellenza under 18 contro una Torino sorprendente nella giovane età media (2 nati nel 2001, 3 nel 2002 e i rimanenti del 2003), ma soprattutto sorprendente per non aver mai mollato il colpo, anche quando le cose sembravano dovessero far presagire una sonora sconfitta. Wildcats che si godono la vittoria e la scrittura di una pagina di storia importantissima per la società milanese, ma c'è ancora tanto lavoro da fare e le prossime partite definiranno meglio quello che questa squadra può ancora dare.

 

Prossimo turno: lunedì 7 Ottobre in Via del Campaccio a San Giorgio su Legnano si gioca contro ABA Legnano

Statistiche di Squadra: QUI