News

Under 15 Eccellenza: Urania Milano-EA7 Olimpia 63-71

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-03-19 10:21:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - 9° giornata di ritorno

Urania Basket Milano - EA7 Olimpia Milano 63-71 (31-34)

 

Urania: Bertani 12, Ghislandi 2 Gorlier 18, Manzoli, Marisi 6, Peressoni 6, Rabacchin 5, Ruoti, Sagher, Sangiorgio, Villa, Youssef 14. All. Montefusco, Ass. Cinquanta

Olimpia: Abante, Aalfieri 10, Bramati 14, Galicia 11, Garbujo 5, Gioia, Longhi 2, Massoni 2, Piccinini, Restelli 8, Trovarelli 19. All. Pampani, Ass. Halabi, Ass. Pogliaghi

 

Parziale dei quarti: 14-21, 17-13, 15-19, 17-18

 

Basket giovanile di alto livello quello andato in scena nella palestra secondaria del PalaLido tra i giovani Wildcats e i pari età dell'Olimpa Milano valido per il nono turno di ritorno del campionato Under 15 Eccellenza.

 

I padroni di casa si presentano all'appuntamento clou della stagione, il derby cittadino contro l'imbattuta capolista, privi di Vlasecchi e con tanti giocatori reduci da lunghi stop. Gli ospiti, al gran completo, recuperano il Nazionale Bramati.

 

Dopo un avvio dove le difese hanno la meglio sugli attacchi, gli ospiti trovano un primo strappo grazie alle giocate di Alfieri e Trovarelli, mattatore all'andata con 36 punti. Urania da parte sua riesce a restare in partita sostenuta dalla difesa (menzione speciale per Rabacchin) e dai canestri nel pitturato di Gorlier e alla buona verve di Bertani (14-21).

 

Che sia un' Urania ritrovata viene certificato dal secondo parziale di gioco. I Wildcats alzano la difesa recuperando diversi palloni sulla pressione e chiudono l'area agli ospiti generando diverse situazioni di contropiede. Marisi e Peressoni con la loro energia rivoltano il match mentre Youssef e Bertani con loro triple ricuciono lo svantaggio mandando le squadre al riposo sul 31-34 (17-13). 

 

Urania esce dagli spogliatoi con la fiducia di avere le carte in regole per giocarsi la partita. Con la difesa al limite della perfezione alllungata sui 28 metri e con uno Youssef chirurgico al tiro (9 punti nel parziale), i Wildcats hanno la palla del pareggio (40-42) per due possessi ma sprecano ingenuamente le occasioni precipitando nel baratro. Restelli, Galicia e Trovarelli fiutano il momento e non perdonano segnando 11 punti filati che rispediscono Utania a -7. Tutto da rifare (46-53).

 

Gli ultimi 10 minuti sono un'autentica battaglia, condita da pregevoli giocate e tanta intensità. Urania ritrova in Marisi e Peressoni gli interruttori per riaccendere la luce, mentre Gorlier torna a fare la voce grossa nel pitturato e Bertani continua a essere una spina nel fianco per la difesa ospite con le sue penetrazioni al ferro. 

Si arriva agli ultimi 3 minuti con l'Olimpia avanti di 4 lunghezze e le squadre che escono dal time out ospite. Dopo aver azzerato il gap fisico per 37 minuti con intensità e abnegazione e aver giocato una pallacanestro di grande qualità in attacco, le energie dei padroni di casa sono agli sgoccioli. L'Olimpia, con Trovarelli ancora protagonista e Bramati sugli scudi, piazza l'ultimo, decisivo parziale che consegna una splendida partita agli ospiti.