News

UraniAA che gioia, Pescara cade nel finale, è promozione! 79-74

Pubblicata in Serie B il 2019-06-15 21:51:00

Lacrime di gioia al Palterme di Montecatini, l’Urania con un quarto periodo di pura grinta strappa la promozione piegando Pescara. Gara dalle mille emozioni con i Wildcats a rincorrere per oltre metà gara. Il cuore di un capitan Paleari commoventi, le triple al curaro di Negri e la difesa superlusso dell’ultimo periodo regalano il sogno agli uomini di coach Davide Villa.

 

LA GARA

Fatica a trovare equilibri difensivi la Super Flavor che subisce i tagli a centro area di Capitanelli, 5-10. Reazione Wildcats con un paio di buone giocate sull’asse Santolamazza-Piunti, 9-12 dopo la morbida conclusione del play romano. Gli abruzzesi giocano la leggerezza di chi è arrivato quasi senza sperarlo alle F4, Leonzio e Potì sono due martelli, c’è il massimo vantaggio biancorosso sul 11-19. Serve uno scatto di energia su entrambi i lati del campo, puntuale arriva Paleari a regalari (con una fiammata di Simoncelli) due preziosi giochi da tre punti che evitano la fuga dell’Amatori, 23-24. C’è il sorpasso in avvio di secondo periodo con il primo botto di un Negri che si rivelerà decisivo, 29-26, Pescara non molla e riprende l’inerzia del match con Leonzio ed il primo squillo dell’ex Micevic, 33-40. Ancora una volta nel momento più delicato reagiscono i Wildcats che trovano con Scanzi il buzzer beater che emotivamente tiene in partita Milano, 38-40 all’intervallo. Pausa lunga che si rivelerà lunghissima causa un interminabile blackout. Canovaccio simile alla prima parte di gara in avvio di ripresa, Pescara non molla e riesce a riprendere quattro punti di margine, 42-46. Simoncelli guida il recupero milanese con una tripla importante, è 56-54 alla penultima sirena dopo l’ennesimo acuto di Paleari. Infuria la battaglia con gli abruzzesi che sono sempre velenosi dal perimetro, si rialza pserò il ponte levatoio di Milano che dal 67-66 cancella di fatto l’attacco avversario. Paleari e Piunti comandano la no fly zone in area colorata, Scanzi è un demonio sugli esterni, la tripla di Negri manda in estasi i tifosi Super Flavor. Nel finale non tremano le mani di Simoncelli e compagni dalla linea della carità, Leonzio è l’ultimo ad arrendersi ma è tardi, il cielo è targato Urania sopra Montecatini, 79-74.

Super Flavor Milano - Unibasket Amatori Pescara 79-74 (23-24, 15-16, 18-14, 23-20)

Super Flavor Milano: Andrea Negri 18 (2/4, 4/7), Alexander Simoncelli 17 (2/2, 3/7), Giorgio Piunti 15 (5/10, 0/0), Andrea Paleari 14 (6/8, 0/1), Andrea Scanzi 10 (2/8, 2/7), Giacomo Eliantonio 3 (0/2, 1/3), Riccardo Santolamazza 2 (1/4, 0/1), Daniel Perez 0 (0/0, 0/1), Jacopo Sedazzari 0 (0/0, 0/0), Riccardo Scroccaro 0 (0/0, 0/0), Luca Albique 0 (0/0, 0/0), Michele Piatti0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 14 - Rimbalzi: 31 9 + 22 (Giorgio Piunti 10) - Assist: 14 (Riccardo Santolamazza 5)

Unibasket Amatori Pescara: Ennio Leonzio 18 (3/4, 4/6), Andrea Capitanelli 16 (4/10, 2/5), Alessandro Potì 11 (3/7, 1/5), Michele Caverni 10 (3/5, 1/2), Alberto Serafini 8 (3/4, 0/0), Luca Pedrazzani 4 (2/2, 0/0), Flavio Gay 3 (1/6, 0/1), Marko Micevic 2 (1/2, 0/1), Gianluca Carpanzano 2 (0/0, 0/2), Franceco Di donato 0 (0/0, 0/0), Luca D'eustachio 0 (0/0, 0/0), Domenico Fasciocco 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 - Rimbalzi: 32 7 + 25 (Alessandro Potì 10) - Assist: 8 (Ennio Leonzio, Michele Caverni 3)