News

Under 16 Eccellenza: Brescia-Hikkaduwa 64-52

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-25 16:19:00

 

Campionato Under 16 Eccellenza - 8a giornata ritorno 
Leonessa Brescia - Hikkaduwa Urania Milano 64-52 (34-32)

 

Leonessa Brescia: Naoni 15, Rodella 3, Atria, Marniga, Rovetta, Sabatino, Braga 3, Alberti 21, Bertini 2, Pelizzaro, Galic 16, De Martin 4. All: De Maio/Antonelli/Cabrini.  

Hikkaduwa: Scafora 8, Frausin 19, Losi 7, Manzoni 3, Ambrogi, Signorile 6, Fliputti, Giorgetti, Rashed 7, Rinoldi 2, Donati, Salmin. All. Montefusco/Maiocchi.

 

Parziali dei quarti: 22-7; 12-25; 15-6 ;15-14

 

Ed ecco qui di nuovo a dover dire peccato per una partita di questa squadra che non sembra mai finire di farci dire: perché? I perché in questa partita sono davvero molti e anche questa volta la risposta ai tanti perché non può essere altro che: boh!!!


La trasferta di Brescia nascondeva di certo tante insidie e questo lo si sapeva di certo, visto il valore aggiunto di cui ha potuto disporre da gennaio in poi la Leonessa. Appunto per questo ci si domanda perché la squadra abbia avuto un approccio cosi molle e distratto alla partita. Infatti la partenza di Brescia è di quelle folgoranti, ma quella di Urania è sconcertante: contropiedi subiti a raffica, tiri aperti concessi, tiri concessi con il difensore davanti esattamente come se non ci fosse, penetrazioni senza nessun ostacolo spesso concluse con canestro e fallo per la poca energia nei contatti e dulcis in fundo, rimbalzi offensivi. Il risultato del primo quarto la dice lunga: 22 a 7 per Brescia e partita compromessa già in chiusura dei primi dieci minuti. Ma siccome questa squadra ha valori sia morali che tecnici, eccola ripartire nel secondo quarto con un atteggiamento decisamente migliore, anche grazie all’ingresso di chi ha energia e spirito di sacrificio da vendere a dispetto di chi l’energia e il sacrificio non sa neanche cosa sono. Con una difesa finalmente degna di nota, Urania riesce a limitare le incursioni bresciane mettendosi così in ritmo anche in attacco e, punto dopo punto, cerca di ricucire lo strappo creato nel primo quarto. Il progetto di riavvicinamento agli avversari comincia a prendere forma quando i Wildcats riescono ad attaccare in maniera più decisa dentro l’area con penetrazioni che fanno guadagnare tiri liberi importanti; proprio un gioco da tre punti nel finale consente ai biancorossi di andare all’intervallo in piena fiducia, vista la rimonta quasi completata. Si va al riposo lungo 34 a 32 per i padroni di casa grazie al 12 a 25 a favore degli ospiti di questo parziale. E allora ci si domanda: perché bisogna essere presi a sonori ceffoni prima di entrare in partita?


Alla ripresa delle ostilità eccoci di fronte ad un nuovo capitolo “dei perché” di questa squadra. La squadra carica e piena di energia che ha finito il quarto, si dimentica di uscire dagli spogliatoi e nel momento in cui deve dare continuità al lavoro fatto in precedenza, si scioglie per l’ennesima volta come neve al sole e prende un parziale di 10 a 0 con le stesse modalità del primo quarto. Perché si deve buttare via una partita riaperta con lo stesso atteggiamento che l’aveva messa subito in salita rendendola molto complicata? La risposta è boh!!! Questo parziale alla fine risulterà decisivo in quanto i bresciani riusciranno a gestire questo gruzzolo racimolato fino in fondo. Il terzo quarto è appannaggio dei biancoblu 15-6.

 
Nell’ultima frazione, come detto in precedenza, ai padroni di casa basta gestire il vantaggio accumulato nel quarto precedente, con Urania che fa da spettatrice non facendo altro che continuare la sua partita a rincorrere, senza più nessun sussulto degno di nota e con un atteggiamento rinunciatario. L’ennesimo perché sovviene guardando una squadra che aspetta come una liberazione la sirena finale e non fa nulla per provare a rientrare in partita. A volte si ha la sensazione che nessuno si accorga di quanto sia lo svantaggio e di quanto tempo manchi alla fine della partita. Anche questo quarto va a favore della Leonessa per 15 a 14 e il risultato finale vede i padroni di casa vittoriosi 64 a 52. 

 

Prossimo turno: sabato 07/04 alle ore 15.30 al Palaiseo, contro B99 Pallacanestro Bernareggio.