News

Il Super Gusto del Successo

Pubblicata in Serie B il 2018-05-04 21:20:00

Super Flavor si impone anche lontano dal parquet amico, sbancando il Pala Bione di Lecco e volando al secondo turno dei playoff 2018.

Punteggio che si fissa sul 75-86 al 40’ e che sancisce il meritato passaggio alle semifinali, del tabellone 1, con un perentorio 2-0.

I Wildcats, dopo la partenza lampo dei locali (8-2), che con Balanzoni, Morgillo e Cacace, riescono a trovare canestri facili in transizione, piazzano le contromisure, trovando già al 4’ il primo vantaggio (8-9), con la tripla di Ferrarese. La sfida è piacevole, con le due formazioni che si affrontano a viso aperto, tenendo la gara in equilibrio fino al termine dei primi dieci. E’ ancora Ferrarese con il secondo “tracciante” a dare il nuovo vantaggio milanese sulla sirena (21-24).  

Il punteggio rimane alto anche nei secondi dieci, con gli attacchi a prevalere sulle difese. Due sole lunghezze il distacco all’intervallo lungo, con Urania ancora in vantaggio per 39-41.

All’uscita dagli spogliatoi, Milano cambia le abitudini della regular season, che talvolta l’ha vista concedere parziali agli avversari, piazzando un break di 2-10, con il 2+1 di Laudoni, che dà il primo vantaggio in doppia cifra al 25’ (41-52).

Ed è proprio il Gladiatore in maglia #91 il mattatore del terzo quarto (11pti), che prosegue il momento “magico”, segnando anche gli otto successivi, con un lay-up e due triple, che fanno volare Urania fino al 44-60. Due di Negri e un appoggio al vetro di Albique chiudono il parziale di 9-23, che fissa il 48-64 al 30’.

Dopo il massimo vantaggio del +22 al 31’, con la tripla di Laudoni (50-72), Lecco tenta l’ultimo disperato assalto per andare a gara #3, cercando con la bagarre difensiva, di rientrare in partita. Milano subisce l’intensità dei padroni di casa, che arrivano fino al -8 al 38’, ma un “pazzesco” canestro sulla sirena dei 24” del Professor Santolamazza e i suoi successivi giri in lunetta, mandano i titoli di coda, per una meritata qualificazione al secondo turno dei playoff.

Alcuni interventi del dopo partita con i protagonisti:

- Santolamazza:“Siamo stati lì con la testa, mi complimento con lo staff che ha preparato molto bene la partita, eravamo molto sicuri delle scelte da fare. Siamo pronti per andare fino in fondo, è dall’inizio dell’anno che stiamo lavorando per questo”.

- Coach Villa: “Siamo stati bravi ad interpretare una gara difficile, a non impazzire quando eravamo in equilibrio e a mettere il giusto divario nel terzo periodo, per contenere il loro ritorno come era prevedibile. E’ stato bello vincere la serie 2-0, che non era per niente facile, confermando quanto di buono avevamo fatto in stagione”.

- Laudoni: “Non era per niente scontata come partita, all’inizio abbiamo fatto un po' di fatica, ma uniti come sempre, nel terzo quarto abbiamo spezzato in due il match. Voglio fare i complimenti al Coach, ha saputo mettere insieme tante teste, creando un ottimo gruppo”.

 

In attesa di conoscere l’avversario che uscirà dallo spareggio di gara#3, tra Piacenza e Cecina, i Wildcats, dopo una breve pausa, sono tornati al lavoro, per preparare al meglio il prosieguo dei playoff.  

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano

 

Gimar Lecco              75

Super Flavor Milano 86

(21-24, 18-17, 9-23, 27-22)

Gimar Basket Lecco: Costa 0 (0/1, 0/0), Quartieri 4 (1/4, 0/5), Cacace 12 (4/8, 1/3), Morgillo 8 (2/3, 0/5), Balanzoni 30 (8/15, 1/4), Solazzi 9 (4/5, 0/0), Fabi 5 (1/4, 1/2), Riva 5 (1/1, 1/2), Maccaferri 2 (0/0, 0/2), Calò 0 (0/0, 0/2), Spera 0 (0/0, 0/0), Vitelli 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21/26 - Rimbalzi: 30  13+17 (Balanzoni, Morgillo 8) - Assist: 23 (Maccaferri 7)

Super Flavor Milano: Santolamazza 13 (1/2, 1/3), Scroccaro 0 (0/0, 0/0), Negri 9 (2/2, 1/3), Eliantonio 8 (1/3, 2/4), Paleari 13 (2/5, 0/0), Laudoni 22 (3/7, 4/7), Ferrarese 15 (1/2, 3/5), Sergio 4 (2/2, 0/2), Albique 2 (1/1, 0/0), Sedazzari 0 (0/0, 0/0), Rashed 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 27/30 - Rimbalzi: 29  3+26 (Paleari, Eliantonio 7) - Assist: 21 (Ferrarese 6)