News

Under 13 Gold: Hikkaduwa-Landirano 84-40

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-08 11:05:00

 

Campionato Under 13 Gold 1 - 2° giornata di ritorno
Hikkaduwa Urania Milano – Vivisport Landriano 84-40 (44-15)

 


Hikkaduwa: Sperindio 4, Panara 9, Roth 6, Portesi 3, Pirrone 12, Romano, Gorla, Serafini 18, Latorre 4, Solimeno 16, Ghioni 11, Borsatti 1. All. Montefusco
Landriano: Aquili 12, Brecani 8, Condemi 2, Groden, Donini, Katshuri, Marabotti, Mariotti 10, Mennella, Negretti 2, Nocera, Rigo 6. All. Mennella/Quarti


Parziale dei quarti: 20-10; 24-5; 15-17; 25-8


Non c’è partita nell’anticipo della seconda giornata di ritorno Under 13 fase Gold tra Urania e Vivisport Landriano, con i padroni di casa subito molto concreti e agguerriti che indirizzano la gara dalla loro parte senza dare nessuna possibilità ai propri avversari. Salta immediatamente all’occhio che i biancorossi targati Hikkaduwa vogliano riscattarsi per i due punti regalati all’andata, punti che avrebbero fatto comodo per puntare decisamente con più tranquillità alla terza piazza nel girone.
Ma oggi è un altro giorno e lo si capisce già dal primo periodo dove, nonostante Landriano provi a rimanere in scia ai propri avversari, Urania pur non giocando bene con i primi sei schierati, chiude in vantaggio 20-10.

Nei secondi dieci minuti arriva la prima spallata significativa e probabilmente cruciale da parte dei biancorossi, che sfruttano spesso il vantaggio fisico negli accoppiamenti difensivi, trovando punti comodi all’interno dell’area pavese. Il resto lo fanno la pressione difensiva, le palle recuperate e convertite in due punti e i canestri in contropiede. Secondo quarto da incorniciare che termina con il parziale di 25-4 per i Wildcats, che vanno all’intervallo sul 44 a 15.


Alla ripresa del gioco gli stessi 6 del primo quarto, probabilmente rilassati per il punteggio acquisito e senza la fame giusta, si esibiscono nell’unico quarto non all’altezza dell’ottima prestazione complessiva avuta dalla squadra. Va dato atto che Landriano non avendo più nulla da perdere, ha giocato un quarto un po’ più solido, buttando sul campo la rabbia e l’energia non avuta nelle prime due frazioni. Questo non toglie però i demeriti di chi è entrato appagato e rilassato, concedendo ogni volta facili 1 contro 1 puntualmente terminati con un fallo e due tiri liberi. Il parziale si chiude con la vittoria degli ospiti 15-17 e porta le due squadre all’inizio dell’ultimo quarto con il punteggio di 59-32 per Urania.


Nell’ultima frazione Hikkaduwa torna a sfruttare i vantaggi che il campo propone, ma soprattutto ad avere il giusto atteggiamento nei suoi protagonisti, tornando a spingere sull’acceleratore. Una serie di canestri cercati e voluti con caparbietà all’interno dell’area e spesso accompagnati da un tiro libero supplementare, aumentano ulteriormente il solco con gli avversari. Alla fine sarà 25-8 il parziale del quarto per i Wildcats, che fissano il punteggio finale sul 84-40.
Complimenti ai ragazzi che hanno cercato di fare al meglio quello su cui stanno lavorando negli allenamenti dell’ultimo periodo. Bravi!!!

 

Prossimo turno: mercoledì 14/03 ore 19.20 al Centro Sportivo Saini contro Pallacanestro Olimpia Milano Bianco.