News

Cuore e Determinazione

Pubblicata in Serie B il 2019-01-19 08:09:00

Primo impegno dell’anno sul parquet amico del Pala Iseo per Super Flavor, che ha l’obbligo tassativo di invertire il trend negativo, che l’ha vista sconfitta in tre delle ultime quattro giornate.

Il mal di trasferta, per i ragazzi di Coach Villa, è diventato la costante nelle ultime tre uscite lontano dal proprio pubblico, dove hanno ceduto le armi sui campi di Orzinuovi, Olginate e Bernareggio. La vittoria sulla Tramarossa Vicenza della fine d’anno, ma soprattutto il convincente successo sull’allora capolista Faenza del 15 dicembre, gli ultimi sorrisi dei Wildcats.

Momento difficile, più dal punto di vista psicologico che non tecnico, evidenziato dai recuperi concessi agli avversari, dopo allunghi dettati dal bel gioco e dalla classe innegabile dei suoi protagonisti. In tutte e tre le sconfitte subite, Milano ha sperperato vantaggi anche in doppia cifra, con momenti di blackout che ne hanno minato le certezze.

Avversario della seconda di ritorno la Rucker di Savendemiano. La formazione trevigiana, appaiata ad Urania in classifica con 18pti (9v7P), evoca la prima sconfitta stagionale, subita per un solo punto (70-69) al PalaSportsystem. Proprio in quell’occasione le prime avvisaglie dei passaggi a vuoto. Dopo aver raggiunto il +9 al 7’, Urania sprofondò fino al -15 al 17’, per ritrovare la parità a metà del secondo tempo. Il finale thrilling premiò i padroni di casa, che approfittarono delle indecisioni offensive di Paleari e compagni.

La giovane squadra allenata da Coach Marco Mian (190 partite da giocatore in serie A, tra Treviso, Torino e Siena), ha sfruttato il calendario favorevole nel girone di andata, vincendo cinque delle otto trasferte giocate. Oltre a vincere su campi importanti quali quelli di Lecco (+5) ed Orzinuovi (+7), i trevigiani hanno incassato i due punti da Lugo, Desio e Crema, squadre del fondo classifica.

La formazione trevigiana, è una squadra molto focalizzata sul gioco esterno, a cui piace correre in transizione, attaccando il ferro o colpendo da tre punti, preferibilmente nei primi secondi dell’azione. Unico vero interprete dell’area dei tre secondi è il giovane Vedovato (’95).

Leader indiscussi, il trio Bloise/Perin/Mossi. Il primo, playmaker classe ‘90, ha debuttato in serie A a Cantù (2007), formazione che lo ha cresciuto nel settore giovanile. Lo ricordiamo protagonista da avversario a Bergamo e Varese. 13.7 ppg 32’ con 3.7 assist.

Ad affiancarlo in regia, Marco Perin (’93). In arrivo da Faenza e avversario milanese nel 2016, l’esterno, nativo di Grosseto ma di scuola Senese, viaggia con solidi numeri da 13.6ppg in 32’, ai quali aggiunge ben 5.9 assist. Completa il trio Marco Mossi. L’ala classe ’88, è il top scorer della Sanve con 13.8ppg in 27’ con il 48% da 2P e il 41% da 3P e con 4.9 rimbalzi.

Chiudono il quintetto Dorde Malbasa (’95) avversario lo scorso anno a Piombino, 12.6ppg in 27’ e 6.3 rimbalzi e Jacopo Vedovato (’95), centro naturale di 204cm, che va anch’egli vicino alla doppia cifra, con 9.8ppg in 24’ con ben 7.2 rimbalzi a gara. Ultime stagioni per lui in Legadue, con le maglie di Treviso, Chieti e Roma con molti minuti sul parquet.

Completano il roster l’ala del 1994, prodotto di casa, Edoardo Rossetto 7ppg in 27’, la guardia Saverio Bartoli (’00) 4.7 in 16’, Giordano Durante (‘02) 1.8 in 8’, Niccolò Lurini (‘00) 1.4 in 9’, Edward Oyeh (‘00) 0.5 in 5’ e Leonardo Battistuzzi (‘00) 0.4 in 5’

 

Palla a due, come di consueto alle ore 20:45

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano