News

Arriva la Capolista

Pubblicata in Serie A2 il 2019-02-02 09:14:00

Terzo match in otto giorni per Super Flavor, che dopo aver capitalizzato il doppio impegno esterno a Lugo e Lecco, cercherà nel match di questa sera di accorciare ulteriormente la classifica, sfidando sul legno del PalaIseo la capoclassifica Cesena.

Due vittorie molto diverse nel risultato (+20; +2), ma che restituiscono in entrambi i casi a Coach Villa certezze, che i Wildcats nonostante le mille difficoltà di roster, hanno carattere e vogliono essere protagonisti del girone.

Classifica cortissima con le prime otto eleggibili ai playoff, racchiuse in 6pti. Milano in coabitazione con Orzinuovi, occupa la quarta posizione, a sole due vittorie da Cesena e una da Padova e Faenza.    

Per la quinta di ritorno in arrivo dalla Romagna, la “corazzata” Cesena, che da dicembre è targata Amadori. Nel match di andata, dovette ricorrere ai tempi supplementari per avere la meglio su Urania per 96-94. Match meraviglioso per qualità di gioco espresso da entrambe le squadre, purtroppo giocato ad handicap dai Wildcats per l’assenza di Scanzi e Toffali, che obbligarono agli straordinari gli esterni milanesi. Sei uomini in doppia cifra nei 45’ disputati, con Santolamazza top-scorer con 23pti.

L’ex squadra di Forlì, trasferitasi nella vicina Cesena, è un team completo in ogni reparto, con un mix di giovani giocatori dal promettente futuro, abbinati a veterani con affermata esperienza nella categoria o campionati superiori, tra i quali spiccano Brkic, Raschi e Frassineti dal passato in Serie A a Bologna, Rimini e Reggio Emilia.

Alcune defezioni tra le “tigri” dovute ad infortuni, hanno imposto per il mercato di gennaio un innesto tra gli esterni, prontamente eseguito firmando un top player come Matteo Frassineti, in arrivo dalla Legadue di Treviglio.

A disegnare sulla lavagnetta tattica, Coach Giampaolo Di Lorenzo. Dopo aver calcato il parquet di Serie A nella sua Napoli come giocatore, ha guidato in Legadue Forlì ed Omegna ed in serie B Matera, Potenza e Napoli. Terza stagione alla guida dei neri/arancio.

Il ruolo di playmaker è ricoperto da Matteo Battisti, (’93). Già a Cesena la scorsa stagione, ha nel suo curriculum un’esperienza in Legadue a Jesi. Viaggia a 6.6ppg in 24’ con il 45% da 2P a cui aggiunge 3.6 assist.

Potrebbe non essere del match il cambio Emanuele Trapani (’99) per problemi alla caviglia. L’ex-Scafati in Legadue tira 6.6 in 18’ con il 50% da 2P.

Vecchia conoscenza milanese per Andrea Dagnello (’91), che ha incrociato la strada di Urania con Francavilla e Lecco. Dopo la parentesi ad Omegna, la guardia di 190cm, la scorsa stagione era nel girone B con Crema. In stagione realizza 9ppg in 28’, con il 50% da 2P, il 41% da 3P.

Trio di assoluto interesse e soprattutto vario all’anagrafe il reparto esterni. Entusiasmo e agonismo per il

giovane Massimiliano Ferraro (’98). L’under triestino, dopo aver giocato per la squadra della sua città in Legadue, la scorsa stagione si è trasferito a Crema. Per lui 5.2ppg in 18’ di impiego con il 64% da 2P con ben 4.4 rimbalzi a partita. L’esperto Andrea Raschi è l’icona della classe della squadra Cesenate. Carriera di grande qualità sottolineata con la serie A e la LegaDue con la formazione di Rimini. Cittadino Sanmarinese, ha giocato più volte con la maglia della sua nazione. 9.4ppg in 25’ con il 48% da 2P, 43% da 3P, 3.8 rimbalzi e 3 assist, i suoi numeri.

Nuovo innesto a completare il ruolo quello di Matteo Frassineti (’87). Nativo di Forlì l’ala piccola ha un curriculum pazzesco, che lo ha visto vestire le maglie di A2 a Forlì 15ppg, Verona 9ppg, Imola 12ppg, Legnano 15ppg e Treviglio 5ppg e vincere l’Eurochallenge con Reggio Emilia, oltre a disputare con la squadra emiliana il campionato di serie A nel 2013/14. Per lui tre partite con la maglia cesenate con 3.7ppg in 14’.

Sotto le plance troviamo i 205cm di Michael Sacchettini (’95). Alla seconda stagione a Cesena, prima dell’esperienza romagnola, ha vestito per due anni la maglia di Legnano in Legadue. 9.2ppg in 18’ con il 54% da 2P le sue cifre.

Con un pezzo da novanta, si chiude il roster con David Brkic (’82). Il pivot di 210cm, Cesenate Doc di origini slave, cresce cestisticamente nelle giovanili della Virtus Bologna, con la quale debutta in serie A. Ha militato anche a Caserta in serie A e nelle più prestigiose piazze di Legadue (Napoli 15.5ppg, Ferrara 16ppg, Imola 14ppg, Fabriano 14ppg, Pavia 12ppg, Udine 15ppg, Brescia 16ppg, Verona 9ppg, Roma 9ppg) con un high-score personale di 39 con la maglia di Pavia. Grandi movimenti spalle a canestro, ma anche ottimo tiratore dall’arco. 13.3ppg in 23’ con il 46% da 2P, 37% da 3P, 5.1 rimbalzi e 2.5 assit. Vanta anche 9 presenze con la maglia della Nazionale Maggiore Italiana.  

 

Palla a due ore 20:45

 

Con #direttaurania interviste con i protagonisti nel pre e post-partita sulla pagina facebook di Urania Basket.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano