News

Under 16 Eccellenza: Urania Milano - Le Bocce Erba 80-57

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-11-17 23:52:00

 

Campionato Under 16 Eccellenza - 2° giornata di ritorno (1° fase)

Urania Milano - Le Bocce Erba 80-57 (42-30)

 

Urania: Granato 15, Di Costanzo, Gaboli 4, Nardella 8, Cavallero 19, Cantù 3, Faccini 4, Strozzi 8, Brizzola 5, Cafeo, Ciccarelli 10, Bettoschi 4. All. Schiavi - Rognoni

Erba: Luraschi 4, Pontiggia, Ferracani 2, Borrelli 2, Bianchi 3, Paolon, Orefice 2, Origgi 5, Riva 7, Rota 5, Salvo 29, Boscolo. All. Bonassi

 

Parziale dei quarti: 24-14; 18-16; 21-8; 17-19

 

E' una bella e concreta Urania quella che vince con merito la terza partita stagionale nella sfida casalinga contro Le Bocce Erba.

I padroni di casa partono decisamente con il piglio giusto. La pressione tutto campo Wildcats genera diversi recuperi e i tiri in corsa regalano facili appoggi per Milano che guadagna inerzia. Erba prova a mantenersi in scia. Le triple ospiti di Origgi e Bianchi danno respiro alla manovra di Erba. La gara è vibrante e molto intensa. Cantù e Ciccarelli on fire da oltre l'arco e alla prima sirena Urania conduce bene (24-14).

Cavallero è un rebus per la difesa ospite che subisce anche le positive incursioni di Strozzi. Positivo anche l'ingresso in campo di Nardella che non si risparmia nell'intensità. Erba rimane comunque nel match e grazie alla bella prova di Salvo (14 punti nel secondo periodo) è sotto all'intervallo senza però demeritare (42-30).

Dopo la pausa Urania non smette di essere aggressiva e con il giusto atteggiamento. Ciccarelli e Bettoschi si fanno trovare pronti in fase offensiva e la tripla di Cavallero sulla sirena del terzo periodo regala il massimo vantaggio Wildcats con sorrisi per tutti (63-48).

Ancora tanta Urania nei primi minuti del quarto periodo. Faccini trova un paio di belle giocate anche se i padroni di casa hanno il demerito di alzare troppo presto la mani dal manubrio. Erba non molla e negli ultimi cinque minuti ha vita facile in tanti (troppi) contropiedi con tiri in corsa al ferro.

Finisce con Erba in crescendo e Milano già (forse) proiettata mentalmente alla gara importante a Varese fissata per martedì 27. All'andata fu una partita giocata bene da parte di Urania e persa con un finale scellerato. Nel ritorno (tra qualche giorno) a Varese non si possono commettere errori per provare a passare da quarti classificati nel girone delle migliori.   

 

Prossimo turno: martedì 27 novembre alle ore 20.15 Palazzetto di Masnago, si gioco con Pallacanestro Varese