News

Under 18 Elite: Hikkaduwa-Rezzato 65-81

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2017-11-28 22:55:00

 

Campionato Under 18 Elite – 7° giornata andata

Hikkaduwa Urania Milano – Basket Più Rezzato 65–81  (30-27)

 

Urania: Scafora 11, Frausin 3, Villantieri 8, Andena, Marnetto 20, Orenze 5, Sagramoso 6, Antonielli 2, Isufaj 1, Filiputti, Giorgetti, Sedazzari 9. All: Maiocchi - Montefusco - Santolamazza  

Rezzato: Pernetta 9, Chen 6, Bondi 10, Roman 2, Golonia 8, Ferrari 2, Vassalli, Peschiera 9, Zorat 30, Dada, Iacovelli 5. All: Pasini - Ogliari

 

Parziali dei quarti: 17/18, 13/9, 15/28, 20/26

 

Si conclude con una sconfitta il trittico delle sfide con squadre fuori provincia per i ragazzi dell’Under 18 Elite. Dopo le trasferte di Orzinuovi e Curtatone infatti ospitano tra le mura “amiche” del PalaIseo i biancoblù di Rezzato che si presentano da primi in classifica con tutte le intenzioni di confermare la loro leadership.

L’inizio della contesa è di sostanziale equilibrio, i quintetti giocano quasi a specchio con molta concentrazione ed applicazione, attuando buone circolazioni di palla che determinano un punteggio finale di primo quarto con  un minimo scarto (17-18).

Il secondo periodo segue il copione del precedente, ed è forse la maggior precisione dall’arco dei 6,75 che permette ai Wildcats di andare al riposo lungo con un piccolo ma meritato vantaggio (30-27)

 

Da segnalare che nonostante l’equilibrio e la suspense, la sfida è estremamente corretta sia in campo che sugli spalti (n.d.r. complimenti al pubblico ospite oltreché ai locali per il tifo “positivo” !!!!) tuttavia accade che verso la fine del secondo periodo per una risibile decisione viene allontanato dal parquet uno degli allenatori di Urania “reo” (questa la spiegazione) di “proteste con sottintesa provocazione”.Questo episodio fortunatamente non causerà nessun effetto ai fini della contesa.

 

Al rientro dalla spogliatoi assistiamo ad un repentino cambio di tattica da parte dei ragazzi di Urania che (al fine di poter allungare il vantaggio di cui godevano) hanno iniziato a pressare molto alti cercando di soffocare dal nascere il gioco dei bresciani.

Questa tattica prevede, coraggio,sacrificio e comunicazione nel saper occupare lo spazio con una tempistica che anticipi gli spostamenti dell’avversario.

Purtroppo a differenza di altre occasioni nelle quali questo sistema aveva premiato i Wildcats, i ragazzi di Rezzato non hanno subito alcuna “fobia da pressing” e sono riusciti con una circolazione di palla molto veloce e perfetti posizionamenti sul parquet a ribaltare l’equilibrio della partita ed a creare un divario importante chiudendo il periodo in vantaggio di dieci lunghezze (45-55).

 

Nell’ultimo quarto assistiamo ad un estremo tentativo di rimonta dei Wildcats, ma complici alcune imprecisioni, un po' di stanchezza e la precipitazione nel voler recuperare sono stati i ragazzi di Rezzato con buoni intercetti sulle linee di passaggio di Urania e una chirurgica precisione dall’arco a legittimare la loro vittoria che li porta solitari in testa alla fine del girone d’andata.

 

Ora massima concentrazione e determinazione in vista del “derby” con i “Leoni”..!!!!

Prossimo turno: 04.12.2017 – PalaIseo – h. 21.15 – vs. Pallacanestro Milano 1958