News

Under 13 Gold: CBC Corbetta-Hikkaduwa 47-56

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-02-12 22:12:00

 

Campionato Under 13 FIP Milano Gold 1 - 5° giornata di andata
CBC Basket School Corbetta - Hikkaduwa Urania Milano 47-56 (24-28)


CBC Basket School Corbetta: Voci 2, Recalcati, Maviglia 19, Boldrini 2, Temporali 12, Amodeo 3, Berto, Colombini 1, Lovati 2, Malgherini, Stifano 6, Tommassucci. All. Pastorello.  
Hikkaduwa: Sperindio 9, Panara 12, Roth, Portesi, Pirrone 14, Romano, Latorre, Borsatti, Serafini 6, Solimeno 9, Villasanta, Ghioni 6. All. Montefusco


Parziale dei quarti: 15-12; 9-16; 12-11; 11-17


Bellissima partita in quel di Boffalora Ticino tra i padroni di casa del CBC basket School Corbetta e i nostri 2005 impegnati nel loro campionato di categoria. Bellissima per tanti motivi: il primo in assoluto perché gli avversari sono una squadra forte che gioca bene, che difende con aggressività, come dovrebbe una squadra a quest’età, gioca con ordine in attacco e ha dei ragazzi molto validi con diversi di loro, fisicamente molto interessanti. Il secondo è perché si è giocato in un clima sereno, di grande educazione e sportività…come dovrebbe essere in tutti campi del mondo, soprattutto a livello giovanile, dove si svolge una partita di qualsiasi sport. Il terzo perché colui che ha arbitrato aveva una maglietta grigia della federazione, facendo intendere a tutti che chi era in campo a fischiare, non fosse uno passato di lì per caso o un ragazzino magari della stessa età dei protagonisti in campo, fugando nel caso qualcuno li avesse, ogni dubbio sul regolare svolgimento della gara. Il quarto ed ultimo, ma non meno importante, perché i nostri ragazzi hanno fatto davvero una grande prestazione nonostante la moria che c’è stata prima e durante la gara, facendosi trovare pronti nelle varie situazioni difficili che si sono presentate.


Nel primo quarto entrambe le squadre sono partite bene, difendendo molto forte e giocando in attacco con ordine. I padroni di casa sono bravi a sfruttare la loro fisicità, trovando canestri in campo aperto e dentro l’area, creandosi anche seconde e terze opportunità andando forte a rimbalzo offensivo. Urania gioca muovendo la palla, cercando di creare situazioni vantaggiose da penetra e scarica per prendere tiri aperti e con qualche buona situazione di 1 contro 1 ben portata a termine. Ne esce un bel quarto che si chiude con CBC avanti 15-12.


Nel secondo quarto si continua sulla stessa falsariga, con gli ospiti che però riescono ad avere qualcosa di più dalla difesa su tutto il campo, recuperando qualche pallone che gli consente di avere più chance di attaccare senza la difesa schierata. Grazie a qualche penetrazione con fallo e convertendo con buona percentuale i tiri liberi, Urania riesce a sopperire ai limiti fisici che spesso patisce negli accoppiamenti, soprattutto a livello difensivo. La squadra di casa è sempre molto pericolosa dentro l’area, segnando anche buoni tiri sugli scarichi e continuando a lavorare forte a rimbalzo. Il quarto si chiude appannaggio dei piccoli wildcats per 9-16 e manda le due squadre al riposo lungo sul 24-28 Urania.


Grandissimo equilibrio anche nella terza frazione, dove le squadre si equivalgono anche nei molti errori commessi, sbagliando canestri facili senza opposizione della difesa e facendo diverse palle perse non forzate dalla pressione difensiva. Urania rispetto ai primi quarti è molto brava a non subire come prima dentro l’area, chiudendosi con tutti i giocatori in aiuto del compagno in difficoltà in situazioni di evidenti mis-match. CBC trova qualcosa di meno in questa situazione che gli aveva creato diversi vantaggi, ma continua a martellare a rimbalzo offensivo, creandosi sempre una seconda opportunità. Il quarto stavolta lo vincono i padroni di casa 12-11 e ci si presenta ai nastri di partenza dell’ultima frazione sul 36 a 39 per Hikkaduwa.


L’ultimo atto di questa bella sceneggiatura parte con le squadre subito a scambiarsi colpo su colpo, dando un chiaro segnale che sarà un lungo testa a testa fino alla fine. Urania prova a scappare a metà quarto portandosi sul 40-45 con qualche bel canestro di puro talento individuale. Ma CBC risponde subito con un paio di canestri in contropiede grazie ad una forzatura ed una palla persa sanguinosa che riporta le due squadre subito a contatto: 44-45. Ma Urania vuole proprio vincerla questa partita e piazza un altro parziale di 0-6 muovendo bene la palla e prendendo i tiri giusti, senza esporre il fianco agli avversari e non dandogli più l’opportunità di correre in campo aperto. Negli ultmi 3 minuti i ragazzi riescono a non subire neanche più a rimbalzo, accaparrandosi diverse carambole, anche offensive, che risulteranno decisive. La partita si chiude con diverse gite in lunetta andate a buon fine, ed una gestione oculata degli ultimi possessi. CBC cerca il recupero con una tripla dell’ottimo Maviglia (19 punti per lui), ma Urania non si spaventa e vince con il risultato di 47-56.


Complimenti a tutti per l’ottima prestazione e per la partecipazione del gruppo, che ha dimostrato grande compattezza nelle situazione critiche che si sono susseguite durante la gara. Un applauso…bravi!

 

Prossimo turno: sabato 24/02 ore 15.15 al Palaiseo, contro A.S.D. Ecodhome MilanoTre Basket.