News

San Severo è ancora tabù, Urania KO nella trasferta pugliese, 84-76

Pubblicata in Serie A2 il 2019-12-22 20:02:00

Si ferma la striscia vincente dell’Urania che cade a San Severo. I pugliesi si confermano indigesti per i Wildcats, nonostante l’assenza di Kennedy i padroni di casa scappano nella ripresa trascinati da Spanghero e Demps. Meno brillante del solito la truppa di coach Davide Villa che subisce ben 13 triple ed andando sotto anche a rimbalzo, non bastano ai milanesi le ottime prove di Montano (23 con 5 triple) e Piunti (19 con 7/8 dal campo).

LA GARA

Come a Caserta partenza ad handicap per l’Urania colpita dal perimetro dalla coppia Saccaggi-Demps, 6-0. Milano finalmente accende i motori, Montano aziona il recupero con due triple d’autore, 13 pari al 5’. Lynch controlla i tabelloni ed i Wildcats provano ad azionare il turbo in transizione, due incursioni di Sabatini per il sorpasso milanese, 15-19. San Severo prova con la zona per disturbare i possessi offensivi degli ospiti, Saccaggi e Demps continuano a far male, due falli di Benevelli in casa Urania ma Montano da fuori e Lynch da sotto fanno il vuoto tenendo avanti gli ospiti alla prima sirena, 23-26. Si blocca l’attacco Wildcats in apertura di secondo periodo, 3 minuti senza punti per la truppa di coach Davide Villa che subisce dall’arco da Italiano, 28-26. C’è Giorgio Piunti nell’immediata reazione milanese, due preziosi canestri ed un primo tempo complessivo splendido del centro marchigiano e Milano rimette la freccia, 28-31. Negri da il massimo vantaggio all’Urania con un botto da tre, ancora Italiano replica ma il lungo dei pugliesi arriva alla terza penalità. Wildcats che non scappano concedendo qualche rimbalzo d’attacco di troppo, 36-36 di Mortellaro. Allianz Pazienza che non sbaglia mai da fuori (ben 8 triple a referto), Urania tiene la testa avanti alla pausa lunga grazie ad uno dei pochissimi acuti di Raivio, 41-44. San Severo parte bene dopo l’intervallo, aggressivi in difesa e transizione per i padroni di casa con Demps scatenato, 52-52. Benevelli non concretizza un antisportivo e Allianz in mini fuga con i canestri di Spanghero e del solito Demps, sua la penetrazione del più 7, 61-54. Spenta e poco reattiva in difesa Urania che va sotto anche in doppia cifra, 64-54. Ci prova con la difesa nel quarto periodo la truppa di coach Davide Villa ma mancano risorse offensive per ribaltare il match, 78-69 al 37’. Si prende la scena anche Mortellaro che vince la sfida in vernice con Lynch, Montano e Piunti sono gli ultimi ad arrendersi, 81-74. C’è tempo per un assalto finale con Sabatini che sbaglia la tripla del possibile meno 2, Demps dalla lunetta chiude la sfida, 84-76.

ALLIANZ PAZIENZA SAN SEVERO: Demps 25, Spanghero 21, Saccaggi 13

URANIA MILANO: Montano 23, Piunti 19, Raivio 12