News

Under 15 Eccellenza: Hikkaduwa-Mantova 71-59

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-02-05 00:15:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza – 4° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano – San Pio Mantova 71–59 (36-34)

 

Hikkaduwa: Brizzola 6; Strozzi 1; Bevivino; Calcagno 4; Cafeo 2; Granato 2; Petix 6; Ciccarelli 22; Cavallero; Romeo 9; Faccini 17; Lazzarone 2. All. Schiavi – Tartaglia

Mantova: Veneri 3; Falco 17; Prati 3; Caprioni 9; Barbagini 3; Cita 8; Casalini 5; Gattini 11. All. Cassine

 

Arbitri: Mattia Carello di Uboldo e Alberto Riva di Mozzate (Bravissimi, ottimo arbitraggio)

Parziali dei quarti: 1° Quarto (19-17); 2° Quarto (17-17); 3° Quarto (20-9); 4° Quarto (15-16)

Prossimo turno: posticipata la gara con Vanoli a lunedì 19 febbraio alle ore 20.30 P.le Zelioli, si gioca contro Cremona

 

Bellissima e meritatissima vittoria del gruppo 2003 nella sfida (eterna) contro San Pio Mantova. Dopo quattro sconfitte consecutive la squadra Under 15 Eccellenza strappa con i denti, con le unghie e con grandi attributi un encomiabile referto rosa, il settimo della stagione, che rilancia il bel percorso dei Wildcats durante questa stagione. Bene, bravi bis.

Prima della partita la tensione è quella giusta e nonostante una settimana complicata in termini di presenza agli allenamenti Urania parte con il gas a manetta. Grande ritmo e intensità alle stelle. Mantova risponde a tono e con due dardi da oltre l’arco spegne (in parte) le velleità dei padroni di casa (19-17 al 10’).

Anche nel secondo periodo l’intensità regna sovrana. Le giocate di Petix e Faccini illuminano il gioco Urania che prova di nuovo la fuga. Mantova ha qualità e la fa vedere tutta mantenendo i nervi saldi e ricucendo ogni tentativo di strappo. Intervallo 36-34.

Dopo la pausa c’è una prima svolta. La difesa Urania sale di tono e i numeri offensivi di Ciccarelli e Faccini ridanno slancio alla bella prova dei padroni di casa. Romeo ruba due palloni a metà campo andando al ferro in solitaria ed è un bel segnale per la panchina di Milano che soffre. Parziale 20-9 (56-43 al 30’).

Negli ultimi dieci minuti succede di tutto. Prima Urania cerca di concretizzare ancora maggiormente le incertezze di Mantova fuggendo anche a +18. Poi subisce il ritorno ospite con un 0-8 che rimette per un attimo tutto di nuovo in discussione (61-54 al 35’).

Contro la zona di Mantova che manda in tilt il moto perpetuo di Milano, l’uomo della provvidenza ha un nome e un cognome. Martino Brizzola piazza senza paura e con il giusto atteggiamento le due triple decisive per rimandare indietro Mantova e gli spauracchi delle precedenti tre partite contro i “Gonzaga”.

E’ pandemonio al Palalido, con tutta Milano finalmente capace di superare tutto in una volta: limiti, paure e debolezze. Finisce ribaltando anche la differenza canestri dell’andata (53-46 dts) semmai servisse e con tante belle sensazioni in un pomeriggio che ci ricorderemo a lungo per intensità e voglia di essere protagonisti del proprio futuro. #AvantiWildcats  

 

Grazie a papà Petix ecco il video delle migliori azioni