News

Under 16 Eccellenza: Urania Milano - Pall. Varese 64-79

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-10-14 11:22:00

 

Campionato Under 16 Eccellenza - 4° giornata di andata

Urania Basket Milano - Pallacanestro Varese 64-79 (39-47)

 

Urania Basket Milano: Fend, Messina 2, Villa, Valsecchi 21, Sagher 12, San Giorgio, Pezzola 2, Ghislandi 9, Manzoli 8, Clavio 3, Youseff 2, Ruoti 5. All. Montefusco, Vice All. Cinquanta

Pall. Varese: Modesti ,Tozzo 2, Tapparo 14, Incremona 6, Messina 2, Bongiovanni 8, Dicarlo 2, Croci 6, Noble 16, Borroni 4, Veronesi 13, Calcaterra 6. All. Josic, Vice All. Mancuso

 

Parziale dei quarti: 23-28, 16-19, 8-10, 17-22

 

 

Splendida partita nella cornice della Palestra Secondaria del Lido tra Urania Basket Milano e Pall. Varese, valida per il quarto turno del campionato Under 16 Eccellenza.

Il primo quarto è un piacere per gli occhi con le due compagini che si sfidano a viso aperto e dove gli attacchi prevalgono nettamente sulle difese. I primi 10' sono dominati dalla sfida in cabina di regia tra Tapparo e Valsecchi. Il numero 30 varesino oltre a mettere a referto 9 punti, guida con lucidità l'attacco ospite mettendo in ritmo i suoi compagni che ripagano trovando il canestro con continuità. Sul lato Wildcats, Valsecchi inizia il match cercando i compagni e gestendo gli attacchi con intelligenza trovando in Sagher il compagno più "caldo" (10 punti per lui nel quarto con 2/2 dalla lunga distanza e il 100% dal campo). Dopo un parziale in sostanziale equilibrio, si arriva alla prima mini pausa sul 23-28 per gli ospiti che solo nel finale riescono a piazzare un mini allungo.

 

Il secondo parziale si apre con Varese padrona totale del campo guidata da un super Veronesi (11 punti del quarto per lui) e Urania che stenta nel trovare il bandolo della matassa. Varese infatti alterna pick and roll, in cui Noble e Borroni sono molto abili nel punire le disattenzioni dei lunghi Wildcats, a giocate di 1c1 in cui la pigrizia delle difesa milanese è determinante. Il vantaggio degli ospiti arriva troppo velocemente in doppia cifra (+11 a metà quarto) quando coach Montefusco richiama i suoi in panchina per provare a rimettere le cose a posto. Usciti dal time out la partita sembra prendere una piega anche peggiore quando Varese trova il +15 (30-45) con Capitan Bongiovanni. A questo punto Urania, invece di sprofondare, ritrova il suo spirito combattivo in difesa e grazie ai 12 punti di Valsecchi messosi in proprio (due triple) riesce a ricucire portandosi a 8 lunghezze di distanza dagli ospiti (39-47).

 

Alla ripresa delle ostilità, entrambe le squadre si presentano difendendo a zona. Il risultato è un quarto a basso punteggio in cui gli attacchi faticano terribilimente a trovare la via del canestro. Gli ospiti perdono il controllo del pitturato e faticano contro la difesa di Urania che resta aggressiva sulle linee di passaggio inceppando cosi la circolaizone di palla varesina.

Sul lato opposto, Urania non riesce però a creare situazioni di vantaggio vicino a canestro e si affida al tiro da 3 punti, sempre ben costruito ma che non paga data la scarsa vena dei Wildcats (7/32 per un misero 22% al termine della partita).

I padroni di casa vengono tenuti in vita da un invenzione di Sagher allo scadere dei 24" e da una triple di Manzoli allo scadere del parziale che fissa il punteggio di 47-57.

 

Urania non ne ha davvero più e lo strapotere fisico di Varese emerge negli ultimi 10' del match. Gli ospiti continuano a macinare il loro gioco con Noble e Calcaterra a far valere la loro fisicità sui due lati del campo.

L'orgoglio e l'intenistà di Manzoli e Messina (esordio per lui in maglia Wildcats condita da 2 punti) permettono ai padroni di casa di non sprofondare e terminare la partita a testa alta dopo 40' di grande intensità.

 

Prossimo turno: mercoledi 17 ottobre alle 20.15 presso il Pala Radi, si gioca con Vanoli Cremona.