News

Under 15 Eccellenza: Hikkaduwa-ABA Legnano 56-65

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2017-10-14 22:58:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - 3° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano – ABA Legnano: 56-65 (27-30)

 

Hikkaduwa: Brizzola; Strozzi 15; Bevivino 2; Calcagno 10; Cafeo; Granato 2; Manganini 2; Petix; Ciccarelli 16; Cavallero; Romeo 7; Faccini 2. All. Schiavi - Tartaglia

ABA: Cassinerio; Fragonara 16; Genovese 9; Gasparini 4; Falcone; Zerbetto 9; Bassani; Lucca 4; Ferrario 6; Darò 9; Elli 8; Pisoni; All. Rocco - Arosio

 

Parziali dei quarti: 12-14; 15-16; 9-9; 20-26

 

Non riesce l'impresa ai ragazzi del 2003 Urania nella sfida casalinga contro ABA Legnano. Al gruppo Hikkaduwa pur giocando (a tratti) una buona partita, manca sempre qualcosa per poter pensare veramente di fare propria la posta in palio. 

I primi venti minuti sono di discreta qualità e la partita è anche piacevole. Urania spesso fatica a entrare nel suo sistema offensivo per una difesa ABA molto aggressiva sul perimetro. Dall'altra parte gli ospiti cercano (spesso) di innestare le marce alte di Fragonara e il pitturato Wildcats è territorio di conquista per ABA che alla pausa lunga è avanti di poco (27-30).

Nel terzo periodo non si segna praticamente mai. Le difese hanno sempre la meglio rispetto ad attacchi spuntati su entrambi i fronti. La mira sbilenca non aiuta nessuno e alla terza sirena comunque c'è ancora una partita vera (36-39).

Nel quarto e ultimo periodo succede di tutto. ABA prova a scappare nel punteggio (+10) dopo due belle triple a fila. Urania dopo percentuali da oltre l'arco rivedibili nei primi trenta minuti, finalmente si sblocca e la partita si anima e l'intensità vola alle stelle.

I padroni di casa arrivano fino al meno 2 a tre minuti dalla fine ma manca (come spesso capita) il guizzo vincente, quello del vero salto di qualità per compiere l'impresa. Peccato.

Vince a braccia alzata una concreta ABA Legnano dimostrando ottima difesa, buona organizzazione e qualche bella individualità. Per Urania la consapevolezza, pur non avendo trovato la continuità necessaria durante il match per provare a vincere, di essere sulla strada giusta per migliorare nelle individualità e nel sistema di squadra. Tra sette giorni il test sarà di quelli tosti.

 

Arbitri: Villa di Paderno e gagliani di Merate - Pochissime sbavature, ottimo arbitraggio.

 

Prossimo turno: sabato  21/10 ore 19.00 Via Manzoni, si gioca contro San Pio Mantova