News

Interviste Allenatori Urania: vi presentiamo Christian Merani

Pubblicata in Interviste Atleti Urania il 2019-12-02 15:25:00

 

Nuova puntata con le interviste speciali agli allenatori Urania. Signore e sognori Christian Merani allenatore Under 18 e assistente con la Serie A2 Urania. Buona lettura.

 

1) Nome, Cognome, anni e segno zodiacale? Christian Merani, 27 anni, Capricorno
2) Tre aggettivi per definirti come allenatore? Ambizioso, paziente, disponibile
3) Hai iniziato ad allenare perchè? Perchè voglio trasmettere l'amore e la passione che provo per questo sport ai ragazzi.. E per evitare di vedere altri giovani giocatori scarsi quanto lo ero io
4) La vittoria più importante? Vedersi riconosciuti i propri sforzi.. Ma anche vincere la Serie B non è stato male eh
5) Tre cose che dovrebbe avere il tuo giocatore ideale? Voglia di allenarsi, sfacciataggine e altruismo
6) Un errore che ti riconosci? Eccesso di competitività
7) La sconfitta che non hai ancora dimenticato? Me le ricordo tutte e ne faccio tesoro per migliorarmi.. Però Rovello Porro-Urania under18 dell'anno scorso, semifinale del campionato Top dopo essere andati sopra di 16 mi brucia ancora
8) Il fondamentale che preferisci allenare? Qualsiasi cosa riguardi la difesa
9) Una frase storica di un tuo giocatore? "Coach cambiami, mi devo sciacquare i capelli" con tanto di movimento per spostare il ciuffo
10) Se non avessi fatto l’allenatore cosa avresti fatto? Il monologhista di stand-up comedy.. Ma siccome in Italia non va molto, il pasticciere
11) Tre regole base per allenare fino 100 anni? Portare TANTA pazienza, stare al passo con i tempi e soprattutto mai smettere di volersi migliorare
12) Due giocatori in panchina chi fai entrare? Quello che mi dimostra di meritare la mia fiducia
15) Dopo aver allenato una grande partita? Non dormo finchè non scende l'adrenalina, il giorno dopo la riguardo o ripenso a mente lucida cosa si possa migliorare
16) Il tuo motto? Lotta per i tuoi sogni ed i tuoi sogni lotteranno per te
17) Il sogno nel cassetto? Aprire un'academy all'estero con più sedi in Europa basata sullo sviluppo dei ragazzi come uomini e come giocatori permettendogli di studiare, soprattutto nei paesi con difficoltà per poter garantire un futuro migliore.. E magari spedire qualcuno oltreoceano non sarebbe male
18) La vittoria e la sconfitta sono…? Il sale della vita, una gratifica e l'altra insegna
19) Il giocatore più famoso che hai allenato? Tra qualche anno vorrei poter fare un elenco infinito, ma al momento indubbiamente Daniel Perez. Magari non lo conoscono tutti ai piani più alti, ma le donne sui social.. 
20) Il più bel consiglio ricevuto? "Impara a non vedere e sentire, ma ad osservare e ascoltare"
21) Come ti vedi tra 10 anni? Con lo stesso entusiasmo di adesso
22) Il Basket che ti piace è quello che…? Fa alzare in piedi ad applaudire e a gridare di gioia