News

Lynch e Raivio che coppia, Urania stende anche Imola, 95-68

Pubblicata in Serie A2 il 2020-02-08 22:37:00

Altra eccellente prestazione di Urania che, davanti ad oltre 3500 spettatori, amministra con grande autorità la pratica Imola grazie ad un secondo tempo spettacolare. Dopo 15 minuti in equilibrio i Wildcats scappano via trascinati dalla coppia da urlo Lynch (29 con 10 rimbalzi)- Raivio (24 con 9 rimbalzi e 7 assist). Nel quarto periodo l’allungo che decide il match con Milano che straripa grazie alla fiammata di Montano (17 con 10 assist) che colpisce fornendo anche preziose assistenze, il finale è sul velluto con anche Negri ottimo protagonista. Ingrosso e Morse i migliori tra gli ospiti.

 

LA GARA

E’ Fultz il protagonista in avvio, le scorribande del veterano degli emiliani danno la spinta per il primo parziale ospite, 2-6. Fatica a trovare ritmo offensivo Urania, complici i raddoppi aggressivi de La Naturelle, è Lynch il più reattivo tra i Wildcats, 8-6 timbrato dal centro statunitense. E’ sempre Lynch vs Imola per quasi tutto il quarto, impatto anche di Ingrosso nell’Andrea Costa, è vantaggio Milano alla prima sirena, 18-17. Squilli di Raivio in avvio di secondo periodo con i padroni di casa che arrivano a più 8 dopo la super schiacciata Lynch, la risposta biancorossa è affidata a Morse che si fa largo in area colorata, 26-25 di Baldasso. Un ottimo Andrea Negri incarta un altro mini parziale ma Milano non scappa, Imola tiene nonostante la terza penalità di Morse grazie anche a brani di zona, 31-27. Le mani veloci di Sabatini azionano la transizione milanese che cerca ancora con insistenza l’irresistibile Lynch, Wildcats al vantaggio in doppia cifra alla pausa lunga dopo la schiacciata di Raivio, 42-31. Lievita sino a 18 il margine milanese con ancora l’ex Bayreuth ancora scatenato dopo l’intervallo, 49-31. E’ il solito Ingrosso a far male alla difesa di Urania ed a propiziare il recupero La Naturelle, tripla di Valentini per il meno 13, 54-41. Meno brillanti le chiusure difensive dei padroni di casa con Imola che va a referto con maggiore continuità, torna sotto la doppia cifra lo svantaggio degli uomini di coach Dipaolantonio prima del buzzer beater di Montano che regala il 70-57 alla penultima sirena. Ci prende gusto l’ex Fortitudo che è il mattatore nel nuovo strappo Urania, 7 punti ed assist al bacio per Lynch, 81-61. Imola non ha più la forza per rientrare, il Montano show prosegue mentre Raivio e Lynch si godono una meritata standing ovation dell’Allianz Cloud.

 

URANIA MILANO: Lynch 29, Raivio 24, Montano 17

LA NATURELLE IMOLA: Morse 16, Ingrosso 14, Valentini 9