News

Imperativo Vincere

Pubblicata in Serie B il 2018-11-10 17:58:00

Urania torna in campo nella trasferta di Crema, dopo la bruciante sconfitta interna di otto giorni fa, con la necessità assoluta di tornare alla vittoria. Imperativo necessario per correggere un inizio di stagione, molto diverso dalle premesse disegnate nella pre-season.

Ancora incerottati, con molti dei protagonisti alle prese con fastidi fisici, i Wildcats dovranno stringere i denti, badando alla concretezza del risultato più che al bel gioco, che allo stato attuale della classifica, passa certamente in secondo piano.

Si giocherà sul campo della Pallacanestro Crema, che storicamente per i Wildcats, ha rappresentato territorio di grandi battaglie. Indipendentemente dal roster presentato negli anni, il minimo comune denominatore della società lombarda, ha sempre voluto una squadra combattiva, che mette in campo grande agonismo, spinta da un pubblico caldo che rappresenta il sesto uomo in campo. La mente va ai playoff di due stagioni or sono, con il successo al Pala Cremonesi, che regalò l’accesso ad Urania al secondo turno dei playoff.

I padroni di casa, con un record di 2V e 4P nei primi sei turni, arrivano da un successo esterno ottenuto con rabbia sul campo di Reggio Emilia, in un match che li ha visti anche sotto di 16 pti, prima di agguantare il vantaggio nell’ultimo minuto di gioco (78-81).

Sarà un match molto delicato, in virtù del fatto che Crema, nelle tre apparizioni davanti al proprio pubblico, non è mai uscita vittoriosa (-8 vs Ozzano; -6 Cesena; -29 Orzinuovi).

La società, rispetto alla scorsa stagione, ha rinnovato completamente il roster, a partire dalla guida tecnica, che vede Paolo Lepore nuovo allenatore dei rosa/nero. Il Coach del 1977, nativo di Avellino, ha nel suo curriculum panchine importanti, avendo guidato la Vanoli Cremona in serie A da assistente (2008-2016) e da capo allenatore nel 2016, sostituendo per 19 partite l’esonerato Pancotto (7V-12P).

In cabina di regia Luca Montanari (’92). Il playmaker, top scorer della squadra con 17.3 ppg in 31’, tira con il 50% da 2P a cui aggiunge 5.7 rimbalzi e 4.3 assist. Scuola Fortitudo Bologna, ha già vestito la maglia di Crema nella stagione 2015/16, prima di trasferirsi a Palestrina.

Il cambio di Montanari è il giovane Jacopo Gianninoni (’99), che nei 18’ a sua disposizione realizza 4.8 ppg, con 2.5 rimbalzi e 1.5 assist.

Tra gli esterni, il ruolo di guardia è ricoperto da Mattia Norcino (’93). In arrivo da Battipaglia (B), in stagione  produce 12.3 in 31’, con il 39% da 2P. A completare la posizione, Andrea Sorrentino (’90), con 4.2 ppg 21’, 3.5 rpg e 1.2 asssit e Lorenzo Nicoletti (’96), che però fino a questo momento non ha trovato molto spazio in campo (2’).

Per lo slot di “3”, si dividono i minutaggio in modo equo, Luca Toniato (’98) e Marco Legnini (’96).

Il primo, le ultime due stagioni a Rimini in B, realizza 7 ppg in 24’, con 4.2 rimbalzi, mentre il secondo, l’anno scorso a Patti (B) e da metà stagione a Reggio Emilia (B), tira con 45% da 2P e il 53% da 3P, per 10.2 ppg in 25’.

Schierato da 4 moderno il giovane Emmanuel Enihe (’98), visto lo scorso anno a Moncalieri (PMS). In grado di giocare vicino a canestro grazie alla sua verticalità, all’occorrenza può essere un buon tiratore dalla lunga distanza. In stagione nei 20’ di presenza sul parquet, realizza 6.5 ppg con il 47% da 2P a cui aggiunge 5 rimbalzi.

Tra i lunghi, l’ex Catanzaro (B) Igor Biordi (’96) e Luca Pedrazzani (’97) in arrivo da Barcellona (B). Il primo ala/centro di 203cm, realizza 4.5 ppg in 26’ con 4.2 rimbalzi, mentre il secondo, decisamente più prolifico nelle realizzazioni, mette a referto ben 16 ppg in 33’ con il 55% da 2P, 5 rimbalzi e 4 assist.

Chiudono il roster i giovani Matteo Bissi (’99) e Davide Benzi (2001).

 

Palla a due ore 18:00, con telecronaca integrale su #direttaurania dalla pagina Facebook di Urania Basket, con la voce di Marco e Guido Papetta

Sempre su #direttaurania interviste con i protagonisti nel pre e post-partita.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano