News

La Maledetta Domenica

Pubblicata in Serie B il 2018-02-20 08:30:00

Resta imbattuto il campo di Firenze, dove Super Flavor incassa la sesta sconfitta stagionale (5a in trasferta), non riuscendo mai ad impensierire la Fiorentina Basket.

Incontro tutto da dimenticare per i Wildcats, che alla sirena finale hanno dovuto concedere ai Viola la vittoria, il secondo posto in classifica, ed il vantaggio della differenza canestri nel doppio confronto, che porta di fatto a due vittorie, il distacco tra le due formazioni, pur essendo a solo due punti di ritardo in classifica.

Il -18 del 40’ (80-62), è una dura punizione subita da Urania, che a tratti è stata anche più severa (-29).

I ragazzi di Coach Villa, hanno dovuto inseguire fin dalla palla a due, subendo l’intensità difensiva dei padroni di casa, che hanno interpretato alla lettera quanto il piano partita prevedeva.

I Wildcats, che potevano approfittare dei maggiori centimetri dei lunghi, hanno però subito la velocità del roster gigliato, che ha tolto inerzia e lucidità all’attacco milanese.

Aver concesso 10 rimbalzi offensivi nel primo tempo, convertiti in almeno tre occasioni con triple pesantissime e le pessime percentuali al tiro (2/19 da 3P), hanno reso il pomeriggio milanese un incubo, dal quale sarà necessario, stare molto lontano nel futuro della stagione.

Doppio svantaggio in doppia cifra già al 3’ (15-5) con l’ispiratissimo Grande (24pti + 5assist) a trascinare i compagni, che lievita fino al -18 con il canestro di Genovese (17pti) sulla sirena, arrivato da rimbalzo offensivo. Proprio l’ultima azione è la fotografia dei primi venti minuti, con Urania a subire la voglia avversaria, che ha sovrastato l’apatia milanese.

Al rientro dagli spogliatoi, non cambia lo spartito, con Firenze per niente disposta a concedere il rientro dei Wildcats. L’asfissiante pressione difensiva ha tenuto il duo Paleari-Laudoni sotto la doppia cifra di punti segnati (4,5), concedendo solo a Ferrarese e ad Eliantonio la possibilità di muovere il punteggio (18,13), spinti dall’agonismo del marines Sergio, unico milanese nell’arco dell’incontro che ha tentato di fronteggiare gli avversari, mettendo sul parquet l’intensità richiesta.

Dopo aver toccato il massimo svantaggio sul -29 al 33’ (76-47), il garbage-time, riesce a ridurre il divario finale nel punteggio, che non cancella però, la pessima serata vissuta in terra toscana.

“Necessario ritrovare le energie mentali, prima ancora di quelle fisiche” le parole di Coach Villa nel dopo- partita, perché in arrivo sabato al Pala Iseo c’è Pavia che, bisognosa di punti per mantenere il posto nella zona playoff (8a), proverà a ripetere il match di andata, che la vide vittoriosa sui Wildcats (78-77).

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano

 

All Foods Fiorentina Basket Firenze - Super Flavor Milano 80-62 (26-13, 20-15, 22-14, 12-20)

All Foods Fiorentina Basket Firenze: Alessandro Grande 24 (7/11, 2/4), Salvatore Genovese 17 (4/6, 3/9), Simone Berti 16 (4/4, 1/5), Diego Banti 7 (3/7, 0/1), Jacopo Lucarelli 5 (2/2, 0/1), Andrea Mazzuchelli 5 (1/2, 1/4), Bruno Ondo mengue 3 (0/3, 1/5), Matteo De leone 3 (0/0, 0/0), Tommaso Niccoli 0 (0/0, 0/0), Alessandro Gennai 0 (0/0, 0/0), Michele Gelli 0 (0/0, 0/0), Hugo Erkmaa 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 14 / 18 - Rimbalzi: 33 11 + 22 (Simone Berti 9) - Assist: 16 (Alessandro Grande, Salvatore Genovese, Simone Berti 4)

Super Flavor Milano: Simone Ferrarese 18 (5/11, 0/5), Giacomo Eliantonio 13 (4/5, 1/2), Biagio Sergio 9 (0/1, 0/3), Riccardo Scroccaro 8 (2/4, 0/0), Riccardo Santolamazza 5 (0/2, 1/5), Stefano Laudoni 5 (1/5, 0/4), Andrea Paleari 4 (1/7, 0/0), Luca Albique 0 (0/0, 0/0), Felipe Menezes 0 (0/0, 0/0), Renzel Orenze 0 (0/0, 0/0), Jacopo Sedazzari 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 30 / 35 - Rimbalzi: 28 9 + 19 (Simone Ferrarese 8) - Assist: 5 (Riccardo Santolamazza 3)