News

Under 16 Eccellenza: Hikkaduwa-Varese 53-55

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2017-11-19 15:40:00

 

Campionato Under 16 Eccellenza - 6° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano - Pallacanestro Varese 53-55 (26-16)

 

Hikkaduwa: Scafora 7, Frausin 9, Signorile, Paveri 5, Losi 5, Manzoni, Salmin 4, Milani, Filiputti 9, Giorgetti 6, Rashed 8, Donati. All. Montefusco/Maiocchi

Varese: Trani 3, Naldini, Librizzi 16, Fossali, Fabbrini, Ghielmi, Mina 11, Virginio 12, Nagero 7, Marotta 6, Signorini, Fortina. All. Meneghin/Zambelli

 

Parziale dei quarti: 10-13; 16-3; 17-14; 10-25

 

Accarezza a lungo il sogno della prima vittoria il gruppo 2002 nella sfida casalinga contro Pallacanestro Varese cedendo nel finale una gara condotta per tanti minuti. Peccato davvero per la squadra di Enrico Montefusco che per larghi tratti del match è riuscita ad imbrogliare il prolifico attacco di Varese facendo vedere ottime cose anche nella matà campo offensiva.

L'inizio di gara è equilibrato. Le squadre faticano a fare le cose giuste e le difese hanno spesso la meglio. Varese sfrutta qualche occasione in più (10-13). Dopo la prima pausa Urania entra decisa e concentrata per fare bene. Scafora, Frausin e Filiputti firmano i canestri che danno il primo vantaggio in doppia cifra per i padroni di casa. Varese frena bruscamente nelle segnature e all'intervallo Urania respira a pieni polmoni sul punteggio di 26-16.

La pausa in spogliatoio porta benificio solo agli ospiti. Varese rientra in campo con la faccia giusta e anche con idee chiare per la rimonta. Totale generale 0-10 per gli ospiti. Per Urania dopo qualche minuto di buio, torna il sereno e le giocate Hikkaduwa ridanno inerzia alla truppa di casa che alla terza sirena è ancora avanti bene (43-30).

Negli ultimi dieci minuti il ritmo e l'intensità sale. Varese alle corde prova il tutto per tutto giocando a viso aperto per la rimonta. Urania perde qualche pallone di troppo e la paura di vincere per i ragazzi di casa fa brutti scherzi. Varese prima rimonta e poi con la completa inerzia della gara mette la freccia e supera Urania già a un paio di minuti dalla fine. Il più quattro ospite è il più brutto momento per Urania che prova l'ultimo assalto non riuscendo nell'impresa di vincere una gara che avrebbe anche meritato per qualità e atteggiamento.

 

Prossimo turno: domenica 26/11 ore 11.00 presso il Palazzetto Gugliari di Via dell'Arbogna, si gioca contro Mortara.