News

Consolidare il Quinto per Puntare al Quartetto

Pubblicata in Serie A2 il 2019-03-23 10:03:00

Per la ventiseiesima giornata di Campionato, questa sera Super Flavor sarà nuovamente di scena al Pala Iseo, per affrontare la sesta forza del girone, Juvi Cremona.

Inutile sottolineare l’importanza capitale nella conquista dei due punti in palio. Potrebbero decretare la matematica partecipazione ai playoff (4a nella storia di Urania), porterebbero a +4 il divario con la sesta posizione (Cremona), ma soprattutto, permetterebbero di continuare a lasciare aperta la possibilità di inseguire un piazzamento tra le prime quattro posizioni, utile per avere il primo turno della post-season con i favori del campo.

Cliente tutt’altro che facile quello in arrivo sul parquet di casa. La Juvi Cremona, neo promossa di lusso, arriva a Milano con un record di 15V 10P, in striscia positiva da due incontri (Lecco, Sanvendemiano). Dopo la sconfitta dell’andata ad opera dei ragazzi di Coach Villa (11a giornata) sull’allora inviolato Pala Radi, la formazione di Coach Brotto, ha concesso solo a Cesena il privilegio di vincere sul “legno amico”.

Dieci successi nelle quattordici gare successive, con le quattro sconfitte, se si esclude il -34 di Orzinuovi, avvenute con un massimo di 2pti di scarto (Cesena -2; Reggio -2; Vicenza -1). Il computo globale per le gare in trasferta è di 4V 8P.  

La Juvi Cremona ha centrato quattro promozioni consecutive nelle ultime quattro stagioni (dalla Promozione alla serie B). Squadra dal passato storico, ha militato in altre occasioni nell’attuale categoria, ma per problemi di gestione societaria è sempre dovuta ripartire dal basso. Dal 2014 sotto la gestione della famiglia Ferraroni, la scalata verso la serie B conquistata la scorsa stagione, vincendo i playoff di C Gold.

Gestione tecnica affidata ancora a Coach Pierluigi Brotto.

Leader indiscusso della formazione lombarda Rodolfo Valenti. I 200cm dell’ala/centro del 1980, sono un concentrato di classe ed esperienza unica nella categoria. Ex-capitano di Orzinuovi, avversario di mille battaglie, ha militato in serie A2 nelle piazze di Cremona, Reggio Emilia, Imola, Casalpustrlengo, Tortona.

In stagione viaggia a 12.80ppg in 27’ con il 55% da 2P e 6.2 rpg.

Altro trascinatore dalle doti indiscusse è Marco Bona. Il play/guardia del 1989 è stato più volte compagno proprio di Valenti con differenti maglie. Ha giocato ad Orzinuovi, Bergamo e Cento in serie B e con la maglia della Vanoli Cremona in Legadue. Top scorer degli amaranto/oro con 17.6ppg in 29’ con il 50% da 2P, 5.1 rpg e 2.9 assist.

In cabina di regia Francesco Belloni. Il playmaker classe ’94 avversario Urania ai tempi di Costavolpino; realizza 6.2ppg in 27’ con il 60% da 2P e 2.5 assist.

Nelle due posizioni di ala Giovanni Veronesi (’98) e Ndiaye Ababacar (’90). Il primo due stagioni fa ad Iseo, realizza 12.4ppg in 23’. Il secondo segna 6.4ppg in 22’ con il 56% da 2P, 5,8rpg.

Chiudono il roster il playmaker Elvis Vacchelli (’90) con 3ppg in 18’, la guardia Daniele Manini (’98) con 4.5ppg in 16’, l’ala/centro Andrea Sipala (’95) con 3.2ppg in 16’ e la guardia Davide Speronello (’95) con 4.7ppg in 15’.    

 

Palla a due ore 20:45

 

Interviste nel pre e post partita, che potete seguire sulla pagina Facebook di Urania Basket, con la rubrica #direttaurania

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano