News

Under 14 Elite: Hikkadwua-ABA Legnano 46-57

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-18 20:36:00

 

 

Campionato Under 14 Elite - 8° giornata di ritorno

Hikkaduwa Urania Milano - ABA Legnano 46-57 (23-31)

 

Urania: Ruoti, Darabana, Zapelloni 3, Covolo, Biscari, Donati 3, Sciorelli, Cutugno 6, Sagher 6, Gorleir 10, Youssef 16, Pezzola 2. All. Schiavi - Carella

Legnano: Ponciroli, Radice, Biganzi 9, Armiraglio 6, Colombo 5, Guzzetti 2, Zambello, Merlini, Codato 2, Dell'Acqua 9, Mocchetti 6, Fragonara 18. All. Arosio - Morazzoni

 

Arbitri: Lorenzp De Donà di Milano e Alessio Bardhi di Magenta

Parziale dei quarti: 6-20; 17-11; 10-9; 13-17

Prossimo turno: sabato 24 marzo alle ore 20.15 si gioca in Via del Verrocchio contro Leonessa Brescia

 

Niente impresa per il gruppo 2004 Urania nella difficile partita casalinga contro ABA Legnano.

Urania parte a fari completamente spenti in avvio di gara e Legnano ruggisce a dovere su chi non sembra avere il necessario carattere per stare al passo. Totale generale un 6-20 alla prima sirena che spiana tanto (troppo) la strada agli ospiti per il successo finale.

Nei secondi dieci minuti i padroni di casa finalmente ritrovano lo smalto necessario per farsi apprezzare e applaudire. Legnano soffre la carica ritrovata di Hikkaduwa ma comunque a metà partita l'inerzia è ancora in mano all'ABA (23-31).

Dopo la pausa lunga il livello delle giocate offensive si abbassa. Le percentuali dal campo scendono e il parziale di 10 a 9 nel terzo periodo sembra essere una bella occasione persa per i padroni di casa che sbagliano ancora troppo.

Negli ultimi dieci minuti Urania prova a buttare il cuore oltre l'ostacolo ma non va mai oltre il meno 5, sbagliando sempre il tiro per rientrare definitivamente nel match.

Alla fine Legnano controlla e ringrazia i colleghi di Milano del mezzo regalo fatto e dei tanti errori nelle conclusioni dal campo.

Peccato per Urania perchè l'ultimo periodo sembrava foriero di prestazoni di buon livello. Peccato soprattutto per una convinzione e una determinazione che non possono che arrivare dal proprio intimo e dalla voglia di emergere che non dovrebbe mai mancare.