News

Under 15 Eccellenza: Urania Milano - Bluorobica 62-55

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-04-12 23:24:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - recupero 11° giornata di ritorno

Urania Basket Milano – Bluorobica Bergamo 62–55 (32-21)

 

Urania Basket Milano: Rabacchin 2, Valsecchi 23, Sagher 5, Peressoni 2, Gorlier 5, Sangiorgio, Pezzola 9, Ghislandi 5, Marisi, Villa 8, Youssef 2, Ruoti 2. All. Montefusco, Vice All. Cinquanta

Bluorobica Bergamo: Leoni 18, Rota 7, Stucchi 7, Compaore, Vailatti 6, Abdoumen 7, Zonca 2, Mora, Guerci 2, Vismara 6. All. Fratus, Vice All. Mari

 

Parziale dei quarti: 19-13, 13–8, 17–23, 13-11

 

Nella palestra secondaria del Palalido va in scena il recupero dell’undicesimo turno di ritorno del campionato Under 15 Eccellenza. In palio due punti fondamentali per agguantare l’ottavo posto in classifica in attesa dell’ultimo match stagionale di domenica, sempre tra le mura amiche, contro Vanoli Cremona.

Partenza convincente dei padroni di casa che sbarrano la via del canestro agli ospiti e con una buona varietà di soluzioni in attacco sia da fuori che nel pitturato. A metà parziale, Leoni per gli ospiti inizia a far sentire la presenza andando al ferro a piacimento, complice l’assenza di aiuti da parte della difesa Wikdcats, che va spegnendosi con il passare di minuti (19–13).

Nel secondo quarto di gioco, Bergamo fatica a produrre punti in attacco ma Urania non capitalizza il grande lavoro difensivo lasciando tanti punti in situazioni agevoli di sovrannumero o addirittura contro zero. Pezzola e Valsecchi con tre tiri pesanti in un amen (due per l’11 di Milano, poi uscito per infortunio alla caviglia) e due appoggi di Peressoni e Villa costituiscono il magro bottino di Urania in un parziale che lascia sul parquet della secondaria non pochi rimpianti (13-8).

L’intervallo spegne il fuoco dei padroni di casa e Bergamo può riacciuffare la partita con una facilità disarmante. La difesa Wildcats scompare concedendo secondi tiri e penetrazioni al ferro mentre in attacco regna l’approssimazione. Nella confusione più totale, Milano viene tenuta in vita da tre triple di Valsecchi che permettono di tenere dietro gli ospiti, seppure di un’incollatura (17-23).

La fatica e la tensione per l’importanza del risultato dominano l’ultima frazione di gioco. Prima Bluorobica fa scappare via di nuovo Milano che, a sua volta, nei concitati minuti finali regala agli ospiti la possibilità di giocarsi i due punti in palio. La freddezza di Villa e Valsecchi in lunetta, consente ai Wildcats di aggiudicarsi due punti fondamentali in ottica ottavo posto.