News

Under 14 Elite: Brescia-Hiakkduwa 61-44

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-25 16:31:00

 

Campionato Under 14 Elite - 9° giornata di ritorno

Leonessa Brescia - Hikkaduwa Urania Milano 61-44 (32-21)

 

Brescia: Mariotto 4, Olivieri 2, Campo 10, Obayuwana 13, Porta 2, Asi 3, Mobio 10, Graziano 9, Boninsegna, Fend 5, Ghirlanda. All: Ferrandi-Ferrini

Hikkaduwa: Pezzola 10, Darabana 4, Zapelloni 2, Covolo 1, Biscari 2, Donati, Sciorelli, Cutugno, Sagher 17, Gorlier 2, Sangiorgio, Youssef 6. All. Schiavi

 

Parziale dei quarti: 19-7; 13-14; 9-10; 20-13

Prossimo turno: sabato 7 aprile ore 17.30 presso il PalaIseo si gioca con Pallacanestro Varese

 

Torna da Brescia con una sconfitta il gruppo 2004 per la nona giornata di ritorno nel Campionato Elite. Brescia parte determinata e con una intensità che Urania non pareggia. La differenza oltre che nel punteggio (19-7) si vede tutte le volte che c'è una giocata di energia. Uno contro uno al ferro per i padroni di casa, predominio a rimbalzo e tutte le palle vacanti in mano alla Leonessa.

Solo dopo la prima pausa e qualche cambio Hikkaduwa inizia a tessere la tela per recuperare punteggio, inerzia e fiducia. Sagher traccia la strada ai compagni e prima Youssef (tripla) e poi Zapelloni (dall'angolo) ridanno morale agli ospiti per un meno 11 all'intervallo comunque incoraggiante.

Il livello delle giocate dopo l'intervallo scende vistosamente su entrambi i fronti. Si segna poco e gli attacchi fanno molta fatica a trovare idee vincenti. Pezzola per Urania ha un paio di guizzi interessanti e Biscari trova due punti importanti prima della terza sirena (41-31).

Le condizioni fisiche di qualche giocatore Hikkaduwa non sono buone e con il passare dei minuti i problemi vengono tutti a galla. Con Gorlier e Youssef limitati, la produzione offensiva dei Wildcats è ai minimi termini con il solo Sagher capace di creare gli spunti necessari per il meno 8 a quattro minuti dalla fine. Brescia continua nel suo moto perpetuo di 1c1 e recuperando anche un paio di palloni sui raddoppi a tutto campo (realizzando canestri facili) ad Urania viene a mancare anche l'energia per concludere la giusta e dovuta dose di coraggio.

Vince Brescia meritatamente facendo vedere più qualità di gruppo e più energia sui 28 metri. Per Urania gara difficile fin dall'inizio e purtroppo giocata solo a tratti in maniera efficace.