News

Under 14 Elite: ABC Cantù-Urania Milano 64-54

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-02-06 12:40:00

 

Campionato Under 14 Elite - 2° giornata di ritorno
Team ABC Cantù - Urania Basket Milano 64-54 (31-25)


Cantù: Tosetti 5, Cemmi 4, Cattaneo 3, Corsi 2, Meroni 7, Carta, Appennini 10, Marando, Clerici 7, Greppi 14, Toluwa 10, Bergna 2. All. Borghi / Roncoroni.
Urania: Carlozzo 4, Chitti, Dell’Acqua, Sperindio 8, Pirrone 24, Pozzi 6, Panara, Ghioni, Roth 2, Vigna 7, Romano, Norelli 3. All. Montefusco.

 
Parziale dei quarti: 12-12; 19-13; 15-11; 18-18


Nonostante la sconfitta al PalaParini di Cantù contro una ottima squadra come Team ABC, Urania finalmente gioca, lotta, combatte e dà segni di vita importanti, rimanendo quasi sempre a contatto con i padroni di casa. Nel primo quarto Cantù non schiera i “carichi pesanti” e Urania ribatte colpo su colpo non dovendo subire il gap fisico degli avversari, difendendo bene la propria area e attaccando con equilibrio, muovendo la difesa canturina con penetrazioni e scarichi che creano spesso buone conclusioni. Alla prima sirena si è in parità sul 12.

Nella seconda frazione arrivano le prime difficoltà quando Cantù schiera il tonnellaggio di Greppi e Toluwa che purtroppo per Urania sono fisicamente immarcabili, nonostante ogni volta vengano serviti vicino a canestro, i wildcats si chiudano in 5 per aiutarsi a vicenda e rendendo in questo modo ogni ricezione complicata e ogni canestro guadagnato con una certa fatica. Inevitabile anche la sofferenza a rimbalzo grazie anche alle 4 penalità raggiunte dall’unico giocatore biancorosso con a disposizione qualche centimetro per contrastare le torri biancoblu. Ma nonostante le difficoltà difensive in attacco Urania continua a fare il suo gioco e riesce a limitare i danni andando all’intervallo sotto solo di 6 lunghezze sul punteggio di 31 a 25.

Il terzo quarto è molto simile al secondo con Urania che soffre la fisicità avversaria nei pressi del canestro non riuscendo a chiudere con la stessa efficacia gli spazi in area. Cantù è brava a leggere meglio alcune situazioni e quando trova l’area intasata, riapre il gioco trovando anche qualche conclusione dall’arco. In attacco i biancorossi non sono più così fluidi facendo qualche palla persa di troppo e qualche forzatura quasi obbligata. Il terzo quarto se lo aggiudica Cantù 15 a 11 e si presenta all’inizio della frazione finale avanti di 10.

L’ultimo quarto parte male per Urania che perde la bussola e si trova anche sotto di una quindicina di punti ma riesce a reagire allungando la difesa e rubando qualche pallone, riuscendo anche a rientrare sotto la doppia cifra di svantaggio. Con un bello spirito i wildcats cercano di riavvicinarsi definitivamente ma qualche errore al tiro e qualche rimbalzo offensivo fisiologico concesso, fa in modo che Cantù si aggiudichi la gara con il punteggio di 64 a 54.

Complimenti ai ragazzi di coach Borghi per la meritata vittoria ma tantissimi complimenti anche a Urania che ha venduto cara la pelle, facendo una prestazione che deve dare ai ragazzi il giusto entusiasmo e la giusta energia per il proseguo della stagione.

 

Prossima turno: lunedì 11-02-2019 ore 19.00 al Palalido contro BB14 Bergamo Basket 2014.