News

Under 13 Regionale: Urania Milano-Niguardese 51-48 dts

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-12-04 10:06:00

 

Campionato Under 13 Regionale - 7° giornata girone di qualificazione

Urania Milano - Azzurri Niguardesi 51-48 dts (18-20)

 

Urania: Filia 7, Vurchio 2, Mazzi, Dia 6, Lucido 1, Di Franco 16, Bardazza, Groppi 6, Amisano 4, Enriques 9, Tomasoni, Lin. All. Bonini

Mojazza: Sciarra 8, Mantovani 8, Augusti 2, Xoxe 8, De Grossi 7, Ripamonti 2, Comi 11, Cipolla, De Franceschi 1, Speziale 1, Speca, Colombo. All. Mauri

 

Parziale dei quarti: 5-10; 13-10; 17-16; 8-7; 8-5

 

Settima e ultima giornata del Campionato Under 13 regionale. Ormai finita la corsa al girone silver i ragazzi vogliono comunque portare a casa una vittoria tra le mure amiche contro gli Azzurri Niguardesi, secondi in classifica. L’atteggiamento è quello giusto già dalla fase di riscaldamento ma nel primo periodo, anche giocando meglio, gli errori al tiro sono tantissimi mentre gli ospiti sono molto più precisi e al primo riposo l’Urania è sotto di 5.

Nel secondo periodo finalmente i Wildcats trovano con continuità il canestro e all’intervallo lungo sono solo 2 le lunghezze di ritardo (18-20). Al rientro dagli spogliatoi ecco il solito blackout e gli ospiti volano sul +9 (18-27) obbligando coach Bonini al timeout. Ritrovata la concentrazione la difesa inizia a macinare i recuperi a cui siamo abituati e a rimbalzo, anche se fisicamente più leggeri, non concediamo nulla ed il parziale di 17 a 7 rimette a contatto le squadre. Il risultato alla fine del terzo quarto è di 35-36 grazie ad una bomba da 8 metri di Di Franco sulla sirena.

Il quarto periodo è giocato ad un ritmo elevatissimo accompagnato però da un numero altrettanto elevato di errori da entrambe le parti. L’urania avrebbe anche il pallone della vittoria ma purtroppo manca ancora l’esperienza necessaria per giocare certe azioni in modo lucido e si va all’overtime. Contro il Soul Basket il periodo addizionale era stato fatale ma oggi in campo l’atteggiamento è diverso. 

Gli ospiti continuano a faticare nel trovare soluzioni offensive perchè la difesa non concede nulla, i contatti fisici aumentano ma i padroni di casa gestiscono molto bene il risultato portando a casa una vittoria meritata. Ora si riposa fino a gennaio in attesa di sapere il sorteggio che avversari ci proporrà.

Dispiace la mancata qualificazione ad un girone di livello più alto causato dall’approccio non sempre giusto alle partite ma il cammino finora percorso dalla squadra di coach Bonini è sicuramente positivo. GO WILDCATS!