News

Si Inizia dal Derby Per il Tris Finale

Pubblicata in Serie B il 2018-04-06 22:13:00

A tre giornate dal termine della Regular Season (28A), Super Flavor ritorna all’Iseo, per affrontare nel derby lombardo, la Robur et Fides Varese.

Urania attualmente al terzo posto, dopo aver blindato matematicamente la quinta posizione, ha assoluta necessità di capitalizzare il vantaggio nei confronti delle toscane (+2 Montecatini e +4 Piombino), per guadagnarsi il diritto del fattore campo (prime quattro), nel primo turno dei playoff.

Il turno delle dirette avversarie dei Wildcats, proporrà il match casalingo per Montecatini contro Firenze (2A) e la trasferta di Piombino ad Oleggio (12A).   

Il confronto al Campus di Varese del girone di andata, vide il netto successo dei Wildcats, con il punteggio di 60-80. Tre uomini in doppia cifra, con Paleari (18) e uno scatenato Laudoni (27) su tutti.

Varese, che in quell’incontro recriminò l’assenza di Bloise e Mercante per infortunio, cercherà di rendere difficile la vita ai meneghini, che dovranno probabilmente fare a meno di Santolamazza ed Albique, infortunati entrambi alla caviglia.

Posticipato ancora il rientro di Negri, che sta ultimando il recupero dall’infortunio al ginocchio. Sicura la sua presenza in campo per il via dei playoff.

Urania, oltre a tutti gli stimoli che già abbiamo citato, ne avrà uno ulteriore; quello di ribaltare il risultato del Trofeo Garbosi (U14), nel quale gli atleti del 2004 in finale, hanno dovuto cedere le armi ai pari età della Robur Varesina (59-50).

In panchina, a guidare la Robur, Francesco Vescovi. Nato a Varese nel 1964, ha all’attivo oltre 600 presenze in serie A, quasi tutte con la maglia dell’altra Varese, con la quale nel 1999 ha vinto il campionato, conquistando la stella del 10 scudetto.

Al termine della carriera (2004), Vescovi ha fatto ritorno in Robur, società nel cui vivaio iniziò la carriera di giocatore. Dopo aver appeso le scarpe al chiodo, inizia la carriera di Coach a Varese in C1 (Campus), per poi fare da assistente di Mrsic alla Pallacanestro Varese in serieA. Dopo una parentesi come presidente di Varese, nel 2015 ritorna in panchina ad Oleggio, prima di scambiarsi di posto con Coach Passera, arrivando questa stagione in Robur.

In cabina di regia, le redini della squadra sono affidate a Giacomo Bloise, Playmaker del 1990, esce dal settore giovanile di Cantù, società con cui debutta in serie A nel 2007. Dopo aver vestito le maglie di Omegna e Montecatini, vince con Biella la Coppa Italia di LegaDue, conquistando anche i playoff. Le ultime due stagioni ha giocato a Bergamo e Firenze, risultando sempre tra i protagonisti. In stagione da top scorer, viaggia con 18.5 ppg in 34’, ai quale aggiunge 2.5 assist.

Ad affiancarlo nel doppio ruolo di play/guardia, Marco Santambrogio (’88), con 5.9 ppg in 19’.

Nel ruolo di ala, il duo Bianconi (‘94) e Mercante (’90). Il primo produce 13.7 ppg (51% 2P) in 30’ e 6.1 rimbalzi, mentre il secondo, al rientro da un grave infortunio subito nella scorsa stagione (ginocchio), nelle 12 partite giocate, realizza 8.8 ppg in 29’, con 5.2 rimbalzi.

Sotto le plance Davide Rosignoli. Il centro ex-Firenze (con Bloise), con il 45% da 2P, realizza 6.7 ppg in 24’ a cui aggiunge 6.4 rimbalzi.

Completano il roster, la guardia Niccolò Croci (’88) 3.3 ppg in 19’, l’ala Edoardo Moretti (’98) 4.6 ppg in 18’, il play Riccardo Caruso (’01) 3.8 ppg in 15’, il centro Sophony Assui (’96) 2.2 ppg in 15’, la guardia Andrea Calzavara (’01) 2 ppg in 18’ e Davide Cadario (’99) 2 ppg in 6’.

 

Palla a due ore 20:45

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano