News

Under 14 Bronze: Hikkaduwa-Milanotre 42-30

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-02-08 10:44:00

 

Campionato Under 14 FIP Bronze – 5° giornata di andata

Hikkaduwa Urania Milano – Ecodhome MilanoTre 42–30 (23-12)

 

Hikkaduwa: Sperindio 8, Gorla 2, Roth 4, Portesi 4, Pirrone 10, Chitti, Romano 2, Borsatti 3, Serafini 2, Villasanta, Ghioni 4, Carlozzo 3. All. Montefusco/Rognoni.
MilanoTre: Belò 6, De Nigris 3, Maschio 3, Minoia 2, Vicamini 4, Canonico 1, Saliu, Cavallini, Bellocchio, Sgnaolin 7, Moretti 2, Bonetti 2. All. Curti.

 

Parziale dei quarti: 12-12; 11-0; 13-15; 6-3


Turno infrasettimanale per il gruppo 2005 impegnato nella fase Bronze del Campionato Regionale Under 14. Nella quinta giornata di andata, sono ospiti questa sera al Centro Sportivo Saini, i ragazzi, anch’essi tutti 2005, dell’Ecodhome Milano 3.


La partita si svolge sul solito “terreno scivoloso”, cosa che come sempre crea un po’ di problemi ai protagonisti sul campo. E mai come questa volta pare azzeccato l’accostamento calcistico, in quando la partita di cestistico francamente ha avuto molto poco. Confusione molta, errori parecchi, canestri pochi, belle giocate ancor meno. Se ci fosse stata anche qualche entrata in scivolata, sarebbe stata una partita molto più accostabile al mondo “pallonaro”.


Il primo quarto vede le due squadra ribattersi colpo su colpo, con i padroni di casa che non riescono ad essere efficaci come al solito con la loro difesa pressante su tutto il campo. Bravi i ragazzi di Basiglio ad uscire sempre bene dalle trappole difensive, trovando una tripla e una serie di canestri dentro l’area dei biancorossi di casa. Urania risponde con qualche buon tiro da fuori e qualche canestro in penetrazione uno contro tutti. Il primo quarto si chiude con il punteggio di parità sul 12.


Nel secondo quarto arriva l’allungo decisivo dei Wildcats, che finalmente riescono a fare funzionare la propria difesa, che la squadra ospite non riesce ad attaccare con la lucidità che occorrerebbe. Le molte palle recuperate permettono all’Urania di segnare facili canestri senza opposizione, nonostante i moltissimi errori anche in situazioni di assoluta libertà e le innumerevoli palle perse per sufficienza nei passaggi. Si va all’intervallo lungo sul punteggio di 23-12, con un parziale del quarto di 11-0.


Alla ripresa del gioco gli ospiti sembrano avere preso le misure alla difesa milanese, riuscendo ad attaccare con i passaggi, evitando di andare a finire nell’imbuto dei raddoppi della difesa Hikkaduwa. Nella fase finale del quarto grazie anche a diverse palle intercettate sulle linee di passaggio, i ragazzi di Milano 3 cercano di riaprire la partita e riescono a vincere il quarto 13-15, riportandosi a – 9. Troppi regali da parte dell’attacco Urania che non brilla ne per letture, ne per lucidità, continuando a correre troppo e male e raccogliendo solo fatica e banali palle perse, ridando fiducia ai propri avversari.


Nell’ultima frazione degli orrori, con una quantità esorbitante di incertezze sia da una parte che dell’altra, si vede ben poco basket. La partita procede lemme lemme senza grandi sussulti verso la sua conclusione, con gli ospiti che non hanno la forza di provare a continuare le rimonta. Tutto ciò fa il gioco dei biancorossi di casa, che nonostante siano in vantaggio, non riescono a capire quando è il momento di premere il pedale del freno, giocando azioni un po’ più lunghe. Questo servirebbe per conservare un po’ più di freschezza, evitando ogni volta di dovere andare in apnea per i continui capovolgimenti di fronte, dovuti agli uno contro tutti e ai tiri dopo un passaggio. Il quarto si chiude con un poco esaltante 6-3 che porta al risultato finale di 42-30 per i padroni di casa.


Quarta vittoria su cinque gare per i ragazzi che continuano a rimanere sempre nelle primissime posizioni della classifica. 

 

Prossimo turno: domenica 25/02 ore 15.30 al Palaiseo contro Basket Club Cilavegna (la partita verrà sicuramente spostata in altra data per la concomitanza con il torneo Join in the game).