News

Campionato Serie D: Inzago-Urania Milano 82-64

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-12-13 10:13:00

 

Campionato Serie D - 10° giornata di andata

Forze Vive Inzago - Urania Basket Milano 82-64 (47-39)

 

Forze Vive Inzago: Cristofori 22, Morse 6, Stigliani 4, Passerini 2, Motta 7, Bindellini 1, Conca 13 , Brusamolino 10, Cavina 4, Ciancio 13, Chiaveri. All: Sacchi

Urania Basket Milano: Signorile 1, Villantieri 12, Manzoni 6, Magenta 6, Grimaldi 8, Isufaj 7, Donati, Manto 6, Sedazzari 4, Mella 9, Orenze 5, Ambrogi. All: Locati - Merani

 

Parziale dei quarti: 26-16; 21-23; 22-15; 13-10

 

Difficile trasferta per gli under 18 nel campionato di Serie D ospiti della terza forza del girone Forze Vive Inzago. I Wildcats si presentano con molte assenze per infortunio a quella che è già di per sè una partita complicata ed infatti le cose si mettono male sin dalle prime battute con Inzago che vola sul 9 a 2 iniziale per non voltarsi mai più indietro nonostante Urania tenga botta per i primi due quarti reagendo e provando in tutti i modi a restare in partita. Il primo quarto vede tante palle perse e incomprensioni in difesa con Inzago che è molto brava a muovere il pallone e a trovare ottime soluzioni da distanza ravvicinata, ma anche da 6.75, mentre Urania dopo un avvio difficile prende sempre più confidenza con il canestro, soprattutto dopo gli innesti dalla panchina che danno tanto alla squadra.

Il secondo quarto invece è molto divertente con entrambe le squadre che armano le proprie bocche da fuoco regalando azioni veloci che vedono molte realizzazioni in velocità per gli amanti della run 'n gun. Chi subentra dalla panchina Urania entra con il piglio giusto alternando giocate di energia a pregevoli giocate tecniche, mentre Inzago continua a macinare il proprio gioco arioso e votato all'attacco con i giovani Wildcats che addirittura vincono il quarto tenendosi a -8 all'intervallo.

Il secondo tempo però vede l'allungo decisivo per i padroni di casa che proseguono il proprio ruolino di marcia mettendo a segno oltre 20 punti anche in questo quarto segnando soprattutto dalla distanza, mentre la confusione e l'imprecisione non permette a Urania di rimanere a contatto precipitando anche fino al -20 prima di avere una piccola reazione fino al 82-64 conclusivo. Buona partita per Urania che nonostante le difficoltà settimanali nell'allenarsi per via di molte defezioni, perde tenendo la testa alta e senza mai mollare mostrando una qualità di gioco sempre maggiore.

 

Prossimo turno: Venerdì 14, ore 21.30 al PalaIseo contro Canotttieri Milano.