News

Vincere Aspettando gli Altri

Pubblicata in Serie B il 2019-04-20 09:12:00

Questa sera sul campo casalingo del Pala Iseo, Super Flavor affronta l’ultima giornata di Regular Season.

Ospite della serata la Gordon NPO Olginate, degli ex De Bettin e Bartoli, guidati dal Coach milanese Massimo Meneguzzo.

Insolito orario per la 30a giornata di campionato, che per non dare vantaggi a nessuna formazione, vedrà disputarsi tutte le partite in contemporanea alle 20:30.

Il match di andata rappresentò uno dei momenti più bui del cammino stagionale di Urania, coinciso proprio con la sconfitta di Olginate (78-72), inflitta oltremodo da una formazione rimaneggiata e priva dei suoi protagonisti, assenti per squalifiche ed infortuni.

Paleari e compagni però, trovarono proprio da quell’episodio il modo di riscattarsi, giocando un girone di ritorno di alto spessore, che li ha visti vincenti in 10 occasioni delle 14 disputate.

Otto volte con vantaggio in doppia cifra (sei vittorie oltre i 20pti), superando cinque delle sette formazioni che ad oggi “dovrebbero” disputare i playoff (Orzi+5; Cesena +34; Faenza +28; Cremona +25; Sanve +15).

Con lo scivolone di Vicenza (-1) di otto giorni fa, è svanita matematicamente la possibilità di raggiungere la prima posizione in classifica, trasferendo così all’ultimo turno, la composizione della griglia post-season.

Milano deve assolutamente vincere, per essere certa di mantenere almeno la posizione attuale (3A), aspettando notizie dalle sfide di Padova vs Cesena e di Faenza vs Bernareggio, per conoscere il proprio destino.

Olginate, sebbene sconfitta nell’ultimo turno sul campo di Reggio Emilia, ha conseguito la “salvezza” senza dover ricorrere alla roulette dei playout, con conseguente obiettivo stagionale rispettato.

Girone di ritorno da alta classifica, con un record di 9V 5P (sola una sconfitta in doppia cifra), ribaltando così un pessimo girone di andata (4V 11P), con 6 vittorie consecutive tra l’8A e la 13A di ritorno.

Chiavi del gioco di Coach Meneguzzo affidate alla vecchia conoscenza Wildcats, Federico De Bettin (’94). Il play milanese, di scuola Olimpia Milano, che ha vestito la maglia Urania per tre stagioni, ha  giocato 94 incontri realizzando 602 punti (6.40ppg) e distribuendo ben 240 assist (2.55 apg). In stagione va in doppia cifra con 10.9ppg in 30’ con il 48% da 2P e 3.5 assist.

Altro ex di turno Lorenzo Bartoli (’94). La guardia, anche lui di scuola Olimpia Milano, ha vestito la maglia Urania nella stagione 2016/17 sotto il marchio Hikkaduwa, con 9.79ppg in 29 gare, con il 49% da 2P. Per lui oggi il ruolo di top-scorer con 11.3ppg in 25’.

Cambio del ruolo di playmaker, Matteo Marinò (’85). Per lui 8.8ppg in 23’, con l’high season proprio contro i Wildcats con 28pti.

Completano il roster le ali Edoardo Caversazio (’96) 9.9ppg in 32’ con 7.1 rpg e Fabio Bugatti (’98) 7.3ppg in 19’ con 4.7rpg, la guardia Francesco Gorreri (’95) 7.9ppg in 17’ e le due torri Marco Tagliabue (206cm - ’86) 10.6ppg in 28’ con 4.9rpg e Gaetano Spera (211cm - ’93) 3.7ppg in 20’.

 

Palla a due ore 20:30

 

Interviste nel pre e post partita con alcuni dei protagonisti e Coach Villa, che potete seguire sulla pagina Facebook di Urania Basket, con la rubrica #direttaurania

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano