News

Under 14 Regionale: Hikkaduwa-Cilavegna 42-52

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-18 12:53:00

 

Campionato Under 14 FIP Milano Bronze 6 – 7a giornata andata

Hikkaduwa Urania Milano – Basket Club Cilavegna 42-52 (26-21) 


Hikkaduwa: Carlozzo, Chitti 2, Cremascoli 6, Ghioni 5, Gorla 2, Panara 6, Pirrone 12, Portesi, Pozzi, Villasanta, Roth 6, Sperindio 3. All. Montefusco.
Cilavegna: Ballotta 17, Colli, Di Iorio 14, Giacobbi 4, Mannino 6, Sata 8, Zattin 3. All. Cova.

 

Parziale dei quarti: 12-12; 14-9; 2-15; 14-16.

 

Doppio impegno nel fine settimana per i 2005 Urania impegnati in entrambi i casi nel campionato Under 14. Nella prima partita del week end, all’insolito orario delle 12.30, si recupera al Palaiseo la settima giornata di andata contro il Basket Club Cilavegna, che si presenta con zero punti in classifica e 7 elementi effettivi da schierare. Tutto questo contribuisce probabilmente a far credere ai biancorossi che la partita sarà una semplice formalità. Mai errore più grande si poteva commettere perché gli ospiti usciranno dal Palaiseo con i primi due punti nel girone.


Dopo un primo quarto in assoluta parità che si chiude 12-12, nella seconda frazione i wildcats sembrano venire a capo di situazione che per loro vede molteplici complicazioni. La prima, ormai una consuetudine, la differenza fisica con alcuni degli avversari nettamente più alti e grossi. La seconda, anche questa ormai vista e rivista, la poca aggressività con cui la squadra gioca le partite, distratta, molle, senza cattiveria da sembrare quasi svogliata. L’ultima, a parziale scusante, quello che hanno dovuto affrontare sotto l’aspetto tattico che sicuramente è lontano anni luce da quello che è la loro conoscenza attuale. E a mio parere del tutto personale, quello che dovrebbe essere lontano anni luce da tutti i ragazzi di 13/14 anni a cui si dovrebbe prima insegnare la A e poi via via, tutte le altre lettere dell’alfabeto. Ovvio è che ognuno fa come meglio crede, ma trovarsi ad affrontare una difesa 1-3-1, una gragnuola di blocchi e una discreto numero di pick and roll, non è sicuramente stato facile per loro. Nonostante tutto alla fine del secondo quarto Urania conduce 26 a 21 aggiudicandosi il parziale 14-9.


Purtroppo nel terzo quarto ecco arrivare il momento di difficoltà in cui i ragazzi perdono totalmente la bussola e subiscono un parziale di 2-15, concedendo troppe seconde e terze opportunità agli avversari e soprattutto, lasciando troppi facili contropiedi che tolgono gli avversari dall’imbarazzo di doversi guadagnare un canestro contro la difesa schierata. In attacco la palla non circola e quando si ferma troppo nelle mani di qualcuno, i raddoppi inducono i biacorossi in banali palle perse. Il quarto si chiude 28 a 36 per gli ospiti che sembrano riuscire a mettere le mani decisamente sulla partita.


Nell’ultima frazione Urania cerca di riaprire la partita più volte con un po’ più di aggressività difensiva e con una circolazione migliore che consente ai ragazzi di prendersi una moltitudine di aperti con tanto spazio. Ma la pessima vena realizzativa di quasi tutti non riesce a scalfire la roccaforte pavese che si aggiudica il quarto 14-16 e la gara 42-52.
Domani si replica a Pavia per la terza giornata di ritorno con la speranza di vedere una squadra un po’ più viva e agguerrita e che riesca a ritrovare la propria difesa e soprattutto, la via del canestro. 


Prossimo turno: Domenica 18/03 ore 19.00 in trasferta, Palestra Comunale di Via Carlo Bianchi s.n.c., a Pavia, contro Longobardos Pavia.