News

Under 14 Elite: Bergamo Basket - Urania Milano 64-65

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2020-01-18 23:17:00

 

Campionato Under 14 Elite - 13° giornata di andata

Bergamo Basket - Urania Milano 64-65 (25-36)

 

Bergamo: Carioli 22, Cassotti, Colombo 2, Corna 2, Di Gregorio 3, Franchino, Quadri 10, Nazzarelli 3, Ravasio 2, Renella 12, Teli 8. All. Maffioletti - Lolli

Urania: Palazzo 6, Alzati 11, Rossi Bellora 18, Casaletti, Cappelletti 6, Zancan, Radi, Giuliana, Brizzola, Filipponi 22, Mantini 2. All. Schiavi - Rognoni - Tassellari

 

Parziale dei quarti: 17-20; 8-16; 14-18; 25-11

 

Bella impresa del gruppo 2006 nell'ambito dell'ultima giornata di andata del Campionato Under 14 Elite. Urania, dopo aver condotto praticamente per tutta la gara, pur soffrendo nel finale, sbanca con merito la palestra di Via Casolini a Terno d'Isola e oltre a guadagnare due importanti punti in classifica, acquista maggiore sicurezza del proprio potenziale.

L'avvio è davvero una bella partita. Bergamo prova con le maniere forti ad arrivare in mezzo al pitturato. Urania gioca invece molto sul perimetro e colpisce da  lontano. Alla prima sirena partita vera 17-20.

Tante belle cose per i giovani Wildcats nei secondi dieci minuti. Appena i padroni di casa rallentano nelle giocate in avvicinamento, Milano mette la freccia e con gli ispirati Filipponi, Rossi e Mantini guadagna la doppia cifra di vantaggio alla pausa lunga (25-36).

Dopo l'intervallo la gara diventa ancora più bella. Nel terzo periodo è ancora Milano a tenere in mano l'inerzia della gara. Due centri di Filiponi con grado di difficoltà davvero alto sono un bel segnale per gli ospiti che raccolgono tanto anche da Alzati sotto i tabelloni. Bergamo pur soffrendo non da mai l'impressione di mollare. Il 39 a 54 ospite alla terza sirena sembra una mezza sentenza. Sembra...

Negli ultimi dieci minuti Urania soffre tanto la pressione tutto campo dei ragazzi di Maffioletti. Le triple di un indemioniato Leo Carioli sono la firma sulla rimonta dei padroni di casa. Palazzo preciso da oltre l'arco fa respirare a pieni polmoni Milano che comunque soffre. Dall'altra parte ancora Carioli firma il meno uno a 40 secondi dalla fine. Alzati glaciale con un jumper dal gomito sigla il nuovo più 3 a 20 secondi dalla fine.

Bergamo organizza per tirare da tre ma sbaglia. Il rimbalzo è comunque dei padroni di casa che da sotto segnano il meno uno a 3 secondi dalla fine. Il fallo sistematico su Palazzo porta in lunetta Milano che sbaglia entrambi i liberi senza lasciare il tempo a Bergamo di poter provare il tiro della disperazione.

Vince Milano una gran bella partita. Bene nei primi tre periodi gli ospiti spinti dalla qualità di Rossi Bellora, Filipponi ed Alzati. Bergamo pur soffrendo ha comunque giocato fino alla fine senza mollare mai dando anche l'impressioni di avere tanto margine per crescere e migliorare. Meritati gli applausi per tutti!

 

Prossimo turno: mercoledì 29 gennaio alle ore 20.30 presso Enerxenia Arena di Masnago si gioca la prima giornata di ritorno con Pallacanestro Varese