News

Dolcetto o Scherzetto

Pubblicata in Serie B il 2018-11-02 17:21:00

Dopo la dolorosa trasferta di Cesena, che ha visto Super Flavor cedere le armi per un solo possesso nell’overtime, Urania, nei postumi della festa di Halloween, affronta tra le mura amiche del Pala Iseo la sesta giornata di Campionato, ricevendo la Sinermatic di Ozzano.

La formazione bolognese, appaiata in classifica ai Wildcats con 3V 2P, arriva all’Iseo sull’entusiasmo del successo interno nei confronti di Cremona (+2), che l’ha riportata alla vittoria dopo le due severe sconfitte subite nelle trasferte di Padova (-16) ed Orzinuovi (-18).

Inverso il cammino di Milano, che dopo essere incappata nella prima sconfitta stagionale di San Vendemiano (-1), era riuscita a trovare continuità con il doppio successo interno vs Lugo (+37) e Lecco (+7).  

Molto diverso il punteggio prodotto dalle due formazioni, che vedono Urania realizzare una media di 81.2 pti, subendone 67.2, a differenza di Ozzano che produce 61.2 ppg, incassandone 74.6.

Ancora in forte dubbio il roster a disposizione di Coach Villa, che certamente dovrà fare a meno dell’indisponibile Scroccaro, ma che potrebbe riuscire ad avere a disposizione Toffali e Scanzi in extremis, che hanno seguito uno specifico percorso riabilitativo insieme al “Prof. Gromero”.

A condurre le manovre sulla panchina emiliana, Coach Federico Grandi, che ha confermato 7/10 della formazione promossa in serie B dalla C Gold.

Sempre costante nelle prime cinque giornate, il quintetto iniziale per i Flying Balls, che presentano in cabina di regia il playmaker classe ’91 Mario Chiusolo. Per lui 6ppg in 28’, con il 45% da 2P, 3.6 rimbalzi e 4.6 assit. Confermato dopo la promozione dello scorso anno, ha vestito le maglie di Cento (B) e Bari e Riva del Garda (DNA).

Nel ruolo di guardia, Nunzio Corcelli (’90). Già a Ozzano in CGold, ha vestito le maglie di Pavia (DNA) e Imola (Legadue). Per lui 9ppg in 26’, con 54% da 2P, 38% da 3P e 4.2 rimbalzi.

Nello slot di “3”, Matteo Folli (’96). Anch’egli ad Ozzano lo scorso campionato, precedentemente ha militato per tre stagioni ad Imola in Legadue. In stagione 8.2ppg in 22’, con il 60% da 2P, 45% da 3P, 3 rimbalzi e 2.8 assist.

Il primo dei due lunghi è il top-scorer Luigi Dordei (’81). Figlio e nipote d’arte (entrambi hanno giocato in serie A), ha un passato di tutto rispetto, avendo calcato il parquet della massima serie a Pesaro (2014). Ha vestito anche le maglie di Sassari, Udine e Trento in Legadue. Per lui 16.4ppg in 25’ con il 44% da 2P, 38% da 3P, 7.2 rimbalzi e 2 assist.

L’altra torre è Giovanni Agusto (’88). 8.4 ppg in 27’ con il 54% da 2P, 4.2 rimbalzi e 2 assist. Per lui, già a Ozzano nel 2017, un passato a Ferrara (DNA) e Cento (B).

Completano il roster, il playmaker (’97) Mattia Masrè (0.8ppg; 9’), la guardia (’98) Alessandro Ranocchi (3.6ppg; 14’), l’ala (’98) Nicola Mastrangelo (4.6ppg; 20’) e i due lunghi, Marco Morara (’90 – 6.4ppg; 20’) e il 210cm Dimitri Klyuchnyk (’94 – 7.8ppg; 13’).

Come di consueto, palla a due ore 20:45.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano