News

Paleari strega la capolista, Urania gela la rimonta di Orzinuovi e timbra il pokerissimo 70-65

Pubblicata in Serie B il 2019-04-06 23:02:00

E’ pokerissimo di super prestigio per la Super Flavor che doma la capolista Orzinuovi al termine di una vera battaglia. Urania che comanda la gara per larghi tratti con un Eliantonio chirurgico, l’Agribertocchi rimonta e sorpassa ma il finale è territorio di caccia di Paleari che, con Perez, sigilla le stoccate che stendono gli ospiti.

URANIA D’ASSALTO
Caldissimo inizio per la Super Flavor che colpisce dal perimetro con il trio Eliantonio, Simoncelli e Scanzi, 9-4. Orzinuovi spreca tre liberi consecutivi, Milano vola con il 2+1 di Piunti per un avvio enciclopedico dei padroni di casa, 14-4. Arriva sino a più 12 l’Urania che soffre solo a rimbalzo l’aggressività della capolista pronta a giocarsi i jolly Tassinari e Galmarini. 

TASSINARI SCATENATO
Prova sempre a tenere alto il ritmo Urania ma i bresciani si sbloccano con un canestro pazzesco di Tassinari, 16-12. Ancora il play ospite scatenato trova la tripla in transizione del meno 1, Eliantonio ed un Piunti super reattivo tengono avanti la Super Flavor alla prima sirena, 22-18. Gara che ha tutte le credenziali di una sfida da vero playoff, Santolamazza e Paleari mostrano lampi di autentica classe, appoggio morbido del capitano, tripla frontale del Professore per il nuovo margine in doppia cifra, 32-22. 

ELIANTONIO KILLER
Qualche errore ai liberi rallenta la fuga dei milanesi, scintille e contatti non mancano, come le decisioni arbitrali non sempre impeccabili che costano un tecnico a coach Davide Villa, 38-31. Timperi capitalizza dalla linea della carità ma il rabbioso parziale firmato da Eliantonio lasciano a 7 il vantaggio dei padroni di casa all’intervallo, 43-36. Stessa intensità anche dopo la pausa lunga, difesa Wildcats da urlo nei primi quattro possessi ospiti, il terzo fallo di Piunti costringe al cambio immediato coach Villa, 46-36. Non decolla il margine dei padroni di casa nonostante un mostruoso sforzo nella propria metà campo, Orzinuovi ha mille vite e resta a contatto con Galmarini, 49-40. 

PALEARI ALLA COPPERFIELD
Capitan Paleari  si mette il vestito da prestigiatore e mette in mostra alcuni numeri di qualità sopraffina, c’è il massimo margine per l’Urania sul più 16, 56-42. C’è il solito Tassinari, ed ancora qualche libero sprecato dai padroni di casa, nel rientro biancoblu alla penultima sirena, 58-47. Ultimo periodo per cuori forti al PalaIseo, fioccano ancora le decisioni controverso del duo arbitrale, 60-55 dopo l’incursione di Tirel. 

BLACK OUT MA PALEARI E PEREZ RIACCENDONO LA LUCE
Orzinuovi  sente profumo di sorpasso e prova ad azzannare la partita, Tassinari mette la freccia, 60-61. Urania spara a salve dal perimetro smarrendo pazienza e lucidità, ruggito di Perez e di Paleari per il nuovo sorpasso, 66-65. Scanzi non mette la bomba per il colpo del KO ma il muro dei Wildcats è letteralmente insuperabile. Paleari segna un buzzer beater che fa saltare il Palaiseo come una santabarbara, Turel stecca la tripla del pareggio, di Simoncelli i liberi della staffa.