News

Grazie di tutto Maicol

Pubblicata in Serie B il 2018-07-07 09:50:00

La Società Urania è dispiaciuta di dover comunicare, che dopo tanti anni, al via della nuova stagione, vicino alla parola “entusiasmo”, non potrà più associare il nome di Maicol Panzini.

Scelte professionali, lo porteranno lontano da quella che è stata fin dalle giovanili, la sua squadra.

Ringraziamo Maicol per l’impegno e la passione che ha dimostrato in questi anni, augurandogli un grandissimo in bocca al lupo per un futuro pieno di grandissime soddisfazioni.

 

Di seguito la lettera scritta da Maicol, che ha chiesto di pubblicare:

 

Cara Urania,

dopo tanti anni le nostre strade (aimè…) si separano. Speravo di cuor mio che questo giorno mai arrivasse perché il nostro è stato più di un rapporto di lavoro, direi quasi d’amore! “L’amore è bello perché litigarello” e tra noi è stato così.

 

La prima volta che entrai nel tuo mondo era settembre 1999, sono passati quasi 20 anni da quel giorno e tu sei cresciuta, insieme siamo cresciuti.

 

Ricordo con piacere gli anni della palestra Cadore, Crespi e tensostruttura della Forza & Coraggio. Perchè se oggi sei ad un passo dal PalaLido lo devi anche a loro.

 

In questi anni ho ricoperto vari ruoli: addetto statistiche, vice allenatore, dirigente, per un totale di 7 anni da collaboratore e in questi 7 anni non ho mai perso una partita ufficiale casalinga. Ecco.. non mi perdo una partita ufficiale casalinga dall’aprile del 2011 (playoff di quella magica stagione con la vittoria della C2) Questo piccolo record me lo tengo nel cuore gelosamente!

 

Mi mancherai. Mi mancherà l’ufficio, mi mancherà Max con il suo 'uè bella vita!', mi mancherà il borbottio continuo del Teresio che però è un canto d’amore verso questi colori, mi mancherà (oddio, mi mancherà non sono sicuro) la mano vibrante di Mimmo. Mimmo grazie, sei l’Uraniano più Uraniano che io conosca. Mi mancherà tanto di Urania, che solo chi ha camminato con noi sa cosa abbiamo passato. Nel bene e nel male le notti insonni sono state motore di crescita

 

Prima di essere quella che sei nei hai passate tante. Mancanza di impianti dove fare attività, delusioni ma anche grandi, immense soddisfazioni che insieme a tutti abbiamo portato a casa. Sarebbe bello raccontare qualche nostro aneddoto però shh.. ce lo teniamo per noi.

 

Oggi insieme siamo arrivati ad un bivio e purtroppo le scelte professionali mi porteranno altrove perché, già so, che non potrò più darti le attenzioni che tanto meriti.

 

In questi tre anni da Team Manager siamo stati ovunque: Udine, passando per Firenze fino ad arrivare in Sardegna! Abbiamo girato tanti palazzetti, vinto tante battaglie e perso tanti combattimenti però abbiamo buttato sempre il cuore oltre l’ostacolo. Ma soprattutto abbiamo mangiato tante pizze sul pullman spesso al limite della gomma!!

 

Aldilà delle battute..Vorrei scrivere tante belle cose ma non ce la faccio, un mix troppo grandi di emozioni c’è dentro di me e quindi va bene così…

 

Non vorrei fare nomi nei ringraziamenti perché chi mi è stato vicino sa quanto è stato importante e poi perché sicuro qualcuno me lo dimenticherei immeritatamente!

 

Grazie da chi ha lavorato dal minibasket, al settore giovanile, agli sponsor, all’Ing. Giorgetti, agli under che ci hanno sempre dato quando eravamo in totale emergenza, a tutti i ragazzi che hanno indossato questi colori e al CAPITANO Paleari che mi ha regalato tante emozioni (Pale, non mi mancherà il tuo provare a spostare gli orari di partenza :-) ) ai coach passati e presenti, allo staff medico e ai tifosi che quest’anno hanno colorato il Pala Iseo portando emozioni e sentimenti verso la squadra.

Però è doveroso ringraziare individualmente la famiglia Cremascoli. In particolar modo il Presidente Ettore Cremascoli per la stima nei miei confronti e l’amore sconfinato per questi colori.

 

Per ultimo vorrei dire un GRAZIE infinito a chi ha creduto in me 5 anni fa il primo giorno. Luca Biganzoli. Ricordo ancora la nostra presentazione al Saini e mai avrei pensato che avremmo portato insieme Urania a quello che siamo (si, siamo, perché sento tanto di mio in quello che c’è oggi). Insieme ne abbiamo viste e passate tante, abbiamo sofferto ma insieme ci abbiamo creduto e se Urania è una macchina quasi perfetta è grazie a Te. Alla tua passione, al tuo amore nel lavoro che fai e nel tuo tirar fuori il meglio nelle persone e alle tue notti insonni quando non si vinceva.

 

Grazie Luca, perché se sono diventato un buon dirigente lo devo a te. Alla tua fiducia nei miei confronti e sono certo che anche altri possono dire uguale. Sei quella persona che tutti vorrebbero e dovrebbero incontrare nel proprio percorso

 

Grazie a cuore di tutti,

questo è solo un arrivederci. Ci vedremo al palazzetto” !!!

 

Maicol

 

 

 

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano