News

Under 15 Eccellenza: Urania Milano - Bergamo Basket 67-63

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2020-01-12 21:57:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - 12° giornata di andata

Urania Milano - Bergamo Basket 67-63 (41-40)

 

Urania: De Carlo 1, Portesi 11, Rossi Bellora 13, Contini, Ingram 2, Pirrone 18, Osio 14, Chitti 2, Mafezzoli 1, Dell'Acqua, Vigna 4, Santagostino. All. Schiavi - Rognoni - Tassellari

Bergamo: Cristiani 12, Daelli, D'Antona 9, Galbusera, Lorenzelli 12, Milas 2, Osaghae 11, Peroni 9, Pippia, Pirola, Rosalda, Rossi 8. All. Porini

 

Parziale dei quarti: 24-18; 17-22; 11-21; 15-2

 

Festeggia nel migliore dei modi l'arrivo del 2020 il gruppo Under 15 d'eccellenza, battendo in volata, ma comunque con merito, e dopo mille emozioni Bergamo Basket con il punteggio finale di 67-63.

Per i 2005 made in Urania è il secondo referto rosa stagionale dopo la vittoria a Mantova dello scorso novembre. Successo che vale molto da un punto di vista morale per un gruppo che sta provando a migliorare ogni giorno in palestra con il giusto atteggiamento. Una metamoforsi costante che necessita di tempo, ma che ha come obiettivo quello di risaltare potenzialità e virtù.

Nei primi dieci minuti c'è la migliore Urania di tutta la stagione. Attacco ben organizzato, delle belle azioni di 1c1 e dei jumper aperti (quello di Chitti su tutti) mandati a bersaglio. Finalmente. La difesa è da registrare per Milano che sbanda nella tenuta degli 1c1 con Bergamo che lotta e gioca con il piglio giusto inseguendo di poco al primo gong (24-18).

Nei secondi dieci minuti Urania rallenta nella qualità delle giocate di 1c1 e in attacco si affida alle mani educate da oltre l'arco di Rossi Bellora (2 triple), Portesi (1) e Pirrone (1). Bergamo conquista tanta inerzia e la gara, oltre ad essere molto equilibrata, è davvero intensa e piacevole da guardare (41-40).

Dopo la pausa è il peggior momento per i padroni di casa. Gli ospiti giocano meglio e sono più convinti. Le triple ospiti di Lorenzelli e D'Antona fanno davvero male a Milano che per larghi tratti del terzo periodo è in completa apnea. I soli 11 punti segnati dai Wildcats nella terza decina non sono un bel segnale con Bergamo che prende ancora più vigore e alla terza sirena comanda (bene) senza strafare 52-61.

Il cuore oltre l'ostacolo l'Urania lo butta tutto nel quarto periodo. La difesa (per larghi tratti a zona) toglie circolazione e fiducia a Bergamo. Due belle rubate di Portesi e Pirrone ridanno gas alla fiducia della squadra menghina che torna a ruggire come si deve. Il finale è in volata e ancora due contropiedi di Milano gestiti alla perfezione ragalano il vantaggio nell'ultimo miglio. Pirrone mette la ciliegina sulla torta con un 2/2 dalla lunetta per il più 4 finale che vale tanti sorrisi e molta gioia nel post partita.

Qualche ora meritata per metabolizzare finalmente una bella vittoria e da lunedì si torna in palestra ancora più carichi per proseguire a scrivere una nuova storia.  

 

Prossimo turno: venerdì 17 gennaio alle ore 20.30 si gioca al Palazzetto di Masnago in Piazzale Gramsci, con Pallacanestro Varese