News

Under 15 Eccellenza: Bluorobica-Hikkaduwa 64-74

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-03-19 14:20:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - 10° giornata di ritorno

Bluorobica Bergamo - Hikkaduwa Urania Milano 64-74 (35-44)

 

Bluorobica: Pizzagalli 6, Ghisleni 4, Valli 10, Ardizzone 6, Boschi, Vitali 12, Nespoli 9, Giubertoni 4, Resmini 3, Ripamonti 2, Parigi 8. All. Longano-Fratus

Hikkaduwa: Brizzola, Strozzi 9, Youssef, Bevivino 3, Cafeo 1, Granato 12, Petix 6, Ciccarelli 15, Cavallero 6, Romeo 14, Faccini 8. All. Schiavi-Tartaglia

 

Arbitri: Amighetti F. di Verolanuova (BS) e Confalonieri P. di Missaglia (LC) 

Parziali dei quarti: 24-23, 11-21; 18-16, 11-14

Note: nessuno uscito per raggiunto limite di falli; falli commessi Bluorobica 18, Urania 15. Tiri liberi Bluorobica 4/10, Urania 8/12; canestri da 3 p.ti Bluorobica 2 (Parigi e Resmini 1), Urania 5 (Ciccarelli 3, Faccini 2)

Prossimo turno: sabato 24/03/2018 alle ore 15.30 presso il PalaIseo si gioca contro Milanotre

 

Quinta vittoria nelle ultime sette partite per il gruppo 2003 Urania nella trasferta a Bergamo, contro Bluorobica per il Campionato Under 15 Eccellenza. Milano gioca una gara giudiziosa e senza mai dare la spallata definitiva alla coriacea formazione di Bergamo, si mantiene in scia (a Mantova, Bernareggio e Varese) per l'ottavo posto finale in classifica che vale l'accesso all'eccellenza della prossima stagione.

L'inizio della gara è bianco-rosso. Gli ospiti con Granato, Ciccarelli (da tre) e Romeo nel pitturato scavano il primo break. Dopo il time-out Bergamo inizia a giocare con maggiore convinzione. Il moto perpetuo Wildcats apre spazi interessanti nell'area di Bergamo che fatica a contenere anche la velocità maggiore dei giovani Hikkaduwa. Alla prima sirena però grazie anche alla qualità orobica sotto canestro la gara è in equilibrio (24-23).

Nei secondi dieci minuti Urania prende maggiore fiducia con i canestri della torrida palestra Italcementi ai piedi di Bergamo alta. Ciccarelli ancora ciuff da oltre l'arco, poi ancora un assist a Cavallero. Positivo l'ingresso di Bevivino (bene al ferro con determinazione) e poi una giocata speciale di Strozzi che da terra raddoppiato regala a Cavallero un pallone da appoggiare facile tabellone. Urania a tratti bene, ma Bergamo comunque rimane in scia. La squadra di coach Longano prova a superare i propri limiti e atteggiamento e impegno aiutano i Blu a rimanere attaccati alla gara anche alla pausa lunga (35-44).

Dopo la pausa lunga gli ospiti provano ad allungare nel punteggio. Faccini è una sentenza da oltre l'arco e Granato in campo aperto trova spunti interessanti (43-55). Bergamo torna a graffiare con la giusta modialità e dopo il recupero orobico (51-57 al 28') il periodo si chiude 53-60 (30').

Anche nell'ultimo periodo il trend della gara non cambia. Milano prova a dare il definitivo del ko ma i padroni di casa cercano in tutti i modi di venedere cara la pelle (55-67 al 35'). Sono Romeo e Strozzi a regalare ai Wildcats i punti a referto necessari per arrivare al traguardo a braccia alzate. Finisce 64-74 con applausi e riconoscimento per tutti gli attori in campo. Ottimo arbitraggio.

 

Ecco il video della partita: Clicca QUI