News

Dalle Stelle ai…..Draghi

Pubblicata in Serie B il 2017-12-05 09:34:00

Pesantissima sconfitta per Urania, che sul campo dei Dragoni di Sangiorgio, subisce il secondo stop consecutivo in trasferta, 77-70 il punteggio finale.

Le concomitanti vittorie di Firenze e Pavia relegano Milano al quarto posto in classifica, che a sole quattro giornate dal termine del girone di andata, rendono quasi impossibile la qualificazione per la Coppa Italia.

Quest’anno nel nuovo regolamento, saranno infatti le prime due della classifica a guadagnarsi il pass per il torneo di categoria.

Milano ha sprecato in due occasioni il vantaggio, raggiunto anche in doppia cifra al 15’ (23-33), costruito ancora una volta, sull’esuberanza di Laudoni (21 pti), la solidità di Paleari (15+6), le penetrazioni di Ferrarese e dalle triple di Negri (3/6), permettendo però ai padroni di casa di rientrare entrambe le volte, con Antonietti (19 pti, 5/7 3P), Falconi (18 pti) e Tassinari (20 pti).

Come già sottolineato nel prepartita, Sangiorgio aveva raccolto molto meno di quello che si sarebbe meritato dall’inizio della stagione e soprattutto non aveva mai concesso nelle sconfitte, distacchi al di sopra della doppia cifra.

A conferma di questo, i cinque punti di vantaggio dei Wildcats al 30’(51-56), non sono stati sufficienti per aggiudicarsi la vittoria finale.

All’ingresso nell’ultimo periodo, il 5-0 di Battilana e Falconi impatta al 31’18” (56-56), che diventa vantaggio per i Draghi con doppio possesso, con la tripla di Bianchi al 35’45” (65-61).

Il finale è concitato, dopo aver raggiunto il pareggio con il Professore e Paleari, Urania subisce un nuovo parziale di 4-0 al 37’15”(69-65).

La tripla di Negri e il canestro di Paleari, offrono a Milano il nuovo vantaggio (69-70) al 38’.

La tripla di Tassinari concessa sul doppio possesso offensivo, fa esplodere il Pala Bertelli ed il successivo fallo offensivo di Laudoni, offre ai padroni di casa l’ultima azione con il vantaggio (72-70). L’antisportivo sul tiro da tre punti di Falconi, manda definitivamente i titoli di coda.

 

Domani sera nuovamente in campo, con il turno infrasettimanale, ospite dell’incontro l’Etrusca San Miniato (5V, 6P), che arriva al Pala Iseo con la voglia di riscattare le ultime tre sconfitte consecutive.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano

 

LTC S. Giorgio su Legnano - Super Flavor Milano 77-70 (16-17, 17-21, 18-18, 26-14)

LTC S. Giorgio su Legnano: Andrea Tassinari 20 (5/8, 3/4), Luca Antonietti 19 (1/4, 5/7), Luca Falconi 18 (4/6, 2/5), Giovanni Lenti 6 (3/5, 0/0), Sebastiano Bianchi 5 (1/4, 1/5), Filippo Rossi 4 (1/3, 0/1), Francesco Toso 3 (1/1, 0/0), Luca Battilana 2 (1/2, 0/2), Miguel Charles 0 (0/0, 0/0), Gioele Bernardi 0 (0/0, 0/0), Giulio Dushi 0 (0/0, 0/0), Guido Scali 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 14 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Giovanni Lenti 13) - Assist: 14 (Andrea Tassinari 7)

Super Flavor Milano: Stefano Laudoni 21 (6/13, 2/6), Andrea Paleari 15 (6/11, 0/0), Andrea Negri 13 (2/2, 3/6), Simone Ferrarese 9 (2/4, 1/2), Giacomo Eliantonio 6 (3/6, 0/1), Luca Albique 4 (2/3, 0/0), Riccardo Santolamazza 2 (0/1, 0/0), Felipe Menezes 0 (0/0, 0/0), Riccardo Scroccaro 0 (0/0, 0/0), Gabriel Marnetto 0 (0/0, 0/0), Jacopo Sedazzari 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 10 / 13 - Rimbalzi: 27 5 + 22 (Andrea Paleari 6) - Assist: 16 (Riccardo Santolamazza 5)