News

Under 18 Eccellenza: Urania Milano - College Borgomanero 73-72

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-11-16 23:41:00

 

Campionato Under 18 Eccellenza - 7° giornata di andata

Urania Basket Milano - College Basket Borgomanero 73-72 (42-40)

 

Urania Milano: Signorile 4, Manto, Lazzari 7, Cavallero 8, Molin 4, Roncadin 8, Ferraris 13, Casati 5, Giulietti 23, Scafora 1. All. Locati, Vice All. Merani-Arrigoni

Borgomanero: Ferrari 14, Piscetta 10, Mauri, Cristina, Romerio, Attademo 8, Boglio 8, Segala 14, Ravasi, Okeke 6, Benessahraoui 4, Ghigo 8. All. Di Cerbo, Vice All. Bruni 

 

Parziale dei quarti: 22-23 / 20-17 / 12-18 / 19-14
 

Si ritorna a giocare in casa, nella Secondaria del Lido di Milano per questa settima giornata del girone di andata del campionato under 18 Eccellenza, Urania deve confermarsi dopo la bellissima e storica vittoria contro l'Olimpia Milano, mentre College Basket deve smuovere la classifica dove ha raccolto solo 2 punti pur giocandosela alla pari con tutte le squadre più forti del girone.

La partita inizia così: canestro di energia del solito Giulietti, risponde Okeke con un long-two dall'angolo, rimbalzo in attacco e appoggio facile per Signorile che porta Borgomanero a chiedere immediatamente il timeout. Si rientra dal minuto di sospensione e Giulietti ruba subito palla per il 6 a 2 iniziale: Urania è con la testa sulla partita! La partita prosegue a ritmi alti e vede molte iniziative individuali da entrambe le parti, se infatti per i padroni di casa Lazzari e Ferraris infilano rispettivamente 5 e 7 punti, dall'altra Piscetta sotto canestro e Segala 1 contro 1 riescono a tamponare le ferite con Urania che si porta prima sul 20 a 15, poi ancora Segala e una bomba di Ferrari rimettono Borgomanero in carreggiata riportandosi avanti sul 23 a 22 di fine primo quarto.

Il secondo quarto prosegue sulla falsa riga del primo ma con un leggero calo di intensità e di precisione, Urania infatti ne approfitta rubando palla in continuazione segnando in contropiede, College Basket invece arma la mano dalla lunga distanza ancora con Segala e con Ghigo. La seconda frazione però vede una grande maggioranza di attacchi individuali dettati dai cambi difensivi di Borgomanero dove Ferraris e Giulietti fanno la voce grossa (rispettivamente 12 e 13 all'intervallo), mentre dall'altra parte la fisicità dei lunghi piemontesi permette alla formazione ospite di non uscire dalla partita nonostante il parziale a sfavore. 42 a 40 per i Wildcats alla pausa lunga.

Il terzo quarto comincia bene per l'Urania, molto concentrata in difesa e letale in contropiede grazie all'ottimo lavoro di Roncadin da entrambi i lati del campo ed il mini parziale in favore dei Wildcats porta sul 48 a 42. Poi scatta il blackout dei padroni di casa e Borgomanero diventa incontenibile. Segala e Ferrari sono delle schegge impazzite e ancora Ghigo dalla lunga distanza punisce una Milano spenta in difesa e troppo solista in attacco. A fine terzo quarto il punteggio recita 54 a 58 per gli ospiti.

Il quarto periodo però vede il prepotente ritorno di Urania che alza notevolmente l'intensità in difesa spinta da Signorile e Giulietti con il loro solito e immancabile spirito di sacrificio difensivo, mentre l'attacco non è molto fluido, ma comunque energico ed efficace, soprattutto grazie all'incredibile mole di rimbalzi offensivi strappati da Cavallero (per lui ottima prova da 10 rimbalzi e 8 punti a fine partita) e da capitan Signorile che garantiscono molte seconde occasioni. Per Borgomanero la strada si fa in salita nonostante un Ferrari da 7 punti e il giovane classe 2004 Attademo con 5 punti nella sola frazione provino di tutto per tenere in pista la propria squadra, ma Giulietti è scatenato (10 punti nel quarto periodo per un totale di 23 punti e 13 rimbalzi a fine partita). 

L'ultimo minuto di gioco è da cardiopalma: Lazzari ai tiri liberi fa 1 su 2 e la partita va in parità sul 72-72, gran difesa dei Wildcats grazie alla pressione di Scafora e Signorile, palla recuperata e fallo su Scafora con la paletta alzata, 1 su 2 ai liberi per lui a 20 secondi dalla fine ed è +1 Urania (73-72) con palla in mano a Borgomanero. Signorile si prodiga nella specialità della casa, ossia la palla rubata da palleggio e ad 1 secondo e 60 dalla fine College commette fallo per fermare subito il tempo regalando apposta due tiri liberi al capitano di Urania. Errore al primo tiro. Il secondo viene sbagliato apposta per non concedere il timeout e quindi un possesso importante in attacco alla squadra ospite, ma Urania commette l'ingenuità dettata dall'inesperienza dei ragazzi: invasione sul tiro libero e timeout prontamente fischiato per College Basket ad 1 secondo e 60 dalla fine. Rimessa battuta in attacco e tiro sulla sirena dall'angolo con una discreta difesa di Casati che permette al tiro di non toccare nemmeno il ferro. Vittoria con brivido per Urania che soffre, ma conquista due importantissimi punti contro una determinata Borgomanero.

 

Prossimo turno: martedì 26 novembre, ore 20.45 presso centro sportivo Campus di Via Pirandello, si gioca con Robur et Fides Varese.