News

Under 16 Eccellenza: ABA Legnano-Urania Milano 69-68 dts

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-12-21 22:53:00

 

Campionato Under 16 Eccellenza - 7 giornata di ritorno (1° fase)

ABA Legnano - Urania Milano 69-68 dts (33-35) (62-62)

 

ABA: Baggi 10, Cardani, Cassinerio 4, Da Ru 8, Ferrario 4, Fraganora 18, Gasperini, Luoni, Miranda, Pisoni 13, Tornatore 8, Zuccoli 4. All. Rocco - Agostiniello

Urania: Cantù 4, Cavallero 18, Ciccarelli 3, Di Costanzo, Lazzarone, Valsecchi 7, Faccini 12, Granato 8, Strozzi 16, Gaboli, Bettoschi, Brizzola. All. Schiavi - Rognoni 

 

Parziale dei quarti: 21-11; 12-24; 17-14; 12-13; 7-6

 

Nell'ultima giornata della prima fase Urania gioca forse la sua migliore partita fuori casa mettendo alle corde per diversi minuti i più quotati giocatori dell'ABA Legnano, di fatto secondi in classifica nel girone B del Campionato Under 16 Eccellenza.

L'inizio è come spesso capita ai Wildcats completamente a fari spenti. Legnano abusa a piacimento dei colleghi ospiti e con facili penetrazioni arriva al ferro appoggiando da sotto (12-4 al 4'). Dopo il time-out, Milano prova a produrre più intensità e efficacia nelle proprie giocate, ma la prima sirena sancisce una discreta differenza nell'approccio (21-11 al 10').

Nella seconda decina gli ospiti iniziano a giocare una bella pallacanestro. Difesa di grande sostanza e attacchi che finalmente (dopo tanti evitabili errori nei primi minuti) diventa un orologio perfetto di sincronismo. Valsecchi da oltre l'arco lancia la carica e poi sono Faccini e Strozzi a imperversare con belle giocate. Urania guadagna inerzia e prima della pausa mette pure la freccia per il sorpasso (33-35).

Dopo la pausa ti aspetti la reazione di ABA che invece subisce ancora l'iniziativa ospite. Dua jumper di Cavallero e un tiro da sotto di Cantù danno il massimo vantaggio a Milano che sogna a occhi aperti. Legnano però capisce che è arrivato il momento di alzare l'intensità difensiva e così tutto diventa più difficile per Granato e compagni che iniziano a soffrire.

Fragonara prende per mano la propria squadra in attacco e dopo il 50 a 49 della terza sirena la partita diventa ancora più bella e avvincente.

Nessuno vuole mollare di un centimentro e la gara sale ancora di più di tono, mantenendo però uno bello spirito sportivo. Valsecchi, Cavallero e una bella iniziativa di Ciccarelli ridanno slancio alla manovra ospite per un nuovo mini vantaggio Wildcats. ABA ha comunque ancora tanta energia e recupera arrivando ad impattare nel tempo regolamentare (62-62). Over time.

Si segna con il contagocce nei cinque minuti del tempo supplementare. Milano in affanno sbaglia troppi tiri liberi non riuscendo più a dare l'impressione di essere in controllo come prima. L'ultima opportunità è comunque targata Urania con il tiro della disperazione (sulla sirena) che arriva a malapena al ferro dopo un'altra bella difesa.

La gara non contava per la classifica ma più per il percorso di miglioramento del gruppo e dei singoli iniziato a settembre. Per quanto visto a Legnano, nonstante la non qualificazione ad una seconda fase nel girone dei più forti, la strada sembra essere comunque quella giusta.

 

Prossimo turno: dal 13 gennaio al 17 marzo 2019 si giocherà una seconda fase (di 10 partite) con San Pio Mantova, Cernusco, Comense, Cremona ed Erba