News

Urania sconfitta e tanti rimpianti, Vicenza firma la beffa nel finale 72-71

Pubblicata in Serie B il 2019-04-14 20:51:00

Sconfitta dolorosa per la Super Flavor che cade, dopo aver condotto per larghi tratti, in casa di Vicenza. Avanti per quasi tutto il match, grazie alle zampate di capitan Paleari ed alle triple di Negri, i Wildcats non riescono però a produrre lo strappo decisivo. Nel finale palle perse, liberi sprecati ed un ultimo possesso mal gestito costano il KO che sa di beffa.

 

LA GARA

Match subito vibrante con Super Flavor efficace in attacco, Piunti e Scanzi a referto, 2-4. Vicenza risponde cercando con insistenza l’area colorata, Corral è il punto di riferimento dei padroni di casa, semigancio di Campiello per il sorpasso, 5-4. Prova ad aprire la scatola biancorossa Simoncelli con due triple filate, la schiacciata di Piunti in transizione tiene avanti di un possesso pieno i Wildcats, 9-12. Spazio per capitan Paleari che trova subito il guizzo da rimbalzo d’attacco, ottimo il lavoro sotto i tabelloni offensivi dei lunghi milanesi, di Negri il botto del più 6, 13-19. Sempre l’ex Desio protagonista in avvio di secondo periodo, si estende sino alla doppia il margine ospite, 16-26, in una fase concitata della gara con tanti errori da entrambe le parti. Una bomba di Corral rianima squadra e pubblico vicentino, Campiello dalla linea della carità riporta a meno 5, 23-28. Simoncelli tenta di scuotere un’Urania un po’ frettolosa e superficiali in alcuni possessi offensivi. Si iscrive anche Scanzi alla gara con una bomba importante dal punto di vista emotivo, la Tramarossa è ancora a contatto alla pausa lunga con il solito Corral in evidenza, 31-34. Copione che non cambia dopo l’intervallo, Vicenza è saldamente aggrappata al suo totem argentino, la Super Flavor getta un paio di palloni che sicuramente non esaltano coach Davide Villa. Salgono, oltre alle palle perse, anche i falli dei lunghi, tiene invece la difesa che regala un più 6 tutto griffato da Negri, 38-44. Quartieri e Montanari danno la sveglia ai veneti, per due volte i padroni di casa hanno il pallone del pareggio dal perimetro, due liberi di Piunti lasciano 5 punti di margine alla Super Flavor, 41-46. Fase opaca per i Wildcats che non mordono nella metà campo offensiva, letale una distrazione difensiva subito punita da Conte per il pareggio a quota 46. Capitan Paleari di pura esperienza tiene i Wildcats avanti alla penultima sirena, 48-50. Primo vantaggio Tramarossa che arriva in apertura di quarto periodo, tripla frontale di Campiello, si soffre con Corral sempre più pericoloso vicino canestro, 55-53. Santolamazza con esperienza sfrutta in modo eccellente tre mismatch contro Galipo, Vicenza sembra non sbagliare più, 60-59. Perez, in una gara sin li incolore, pesca con astuzia il quarto fallo di Corral, ancora un cattedratico Santolamazza mette la freccia, 60-61. Si incendia la gara, quarto fallo per Simoncelli ed Eliantonio, è ormai un mini supplementare il finale, 66-66 al 37’. Esce di scena il tedesco di Terni con la quinta penalità, botta e risposta tra Simoncelli e De Martini ed è ancora parità, 71-71. Autentica bagarre nel minuto decisivo: Piunti pesca un gran rimbalzo d’attacco ma spreca dalla lunetta, Conte ne mette uno e lascia l’ultimo possesso per la vittoria all’Urania. Milano orchestra un pessimo attacco che partorisce solo un tiro della disperazione di Simoncelli da dieci metri, preghiera che non viene accolta e Vicenza può esultare, 72-71.