News

Under 18 Eccellenza: Urania Milano - Bertram Tortona 60-71

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-12-05 10:44:00

 

Campionato Under 18 Eccellenza - 10° giornata di andata

Urania Basket Milano - Bertram Yachts Tortona 60-71 (29-41)

 

Urania Milano: Signorile 4, Manto, Lazzari 12, Cavallero 4, Molin, Roncadin 2, Casati 17, Giulietti 17, Granato 4, Scafora, Chiapparini. All. Locati, Vice All. Merani-Arrigoni

Tortona: Pezzulla 2, Paulinus 6, Tava, Valle 2, Buffo 10, Seck 15, Festinese 6, Barbieri 28, Dolcino, Lisini 2, Tosi, Emanuelli. All. Pasqua, Vice All. Gaudio.

 

Parziale dei quarti: 15-18 / 14-23 / 11-12 / 20-18
 

Va in scena la decima giornata del Campionato Under 18 Eccellenza e si ritorna al Lido contro l'agguerritissima Tortona, reduce da una importante sconfitta a Campus e quindi, ovviamente, vogliosa di rifarsi.

L'inizio vede Seck colpire subito dall'area, per lui 4 punti contro 0 dell'attacco Urania che frutta ben 3 palle perse su 4 attacchi ed il timeout di coach Locati non si fa attendere. Il risultato è un contro-parziale di 9 a 0 architettato da due triple di Giulietti ottimamente supportato dall'asfissiante difesa di Signorile, inoltre la partita assume un tono tattico ben chiaro: togliere i punti facili in area a Seck (per lui 24 di media in campionato). Se da un lato la cosa sembra funzionare per Urania, dall'altro Buffo e soprattutto Barbieri non sembrano essere d'accordo con questa mossa visto che i due iniziano a bruciare la retina a ripetizione che con jumper dalla media e soprattutto scarichi da 3 punti che permettono a Barbieri di raggiungere quota 19 in 11 minuti di utilizzo!

Se il primo quarto vede Urania faticare contro i tiratori piemontesi, nel secondo bisogna far fronte anche alle palle perse ed ai facili contropiedi, dove Valle, Paulinus e ancora Barbieri si fanno sentire di più. Urania prova a rimanere aggrappata alla partita grazie alla verve di Giulietti e ad una giornata positiva al tiro di Casati, offensivamente sempre più in crescita, ma la palla persa ed i conseguenti 2 punti facilissimi in contropiede sulla sirena lunga, concedono a Tortona di chiudere agevolmente la prima metà di gara sul +12 (29-41).

Il terzo quarto vede i padroni di casa faticare molto in attacco, in cerca di soluzioni individuali che permettano di risollevare le sorti di un incontro dal risultato apparentemente già scritto sul +19 Tortona che segna in velocità senza problemi, finchè Casati non infila 8 punti consecutivi che ridanno ossigeno ad una squadra momentaneamente spenta (40-53).

Il quarto parziale vede invece Urania rientrare prepotentemente in partita grazie ad una grinta difensiva fino ad ora poco utilizzata, ma è nel momento di maggiore difficoltà che Tortona si appoggia al suo uomo migliore, Seck, incontenibile nel pitturato, che realizza punti pesanti facendo la voce grossa sotto i tabelloni (per lui alla fine 15 punti conditi da ben 18 rimbalzi ed una schiacciata bimane in alley oop su contropiede da cineteca). Milano che nel finale gioca un buon basket senza però mai trovare il canestro a differenza di Tortona e per quanto abbia lottato fino all'ultimo pallone, la sirena finale recita +11 meritato ad una Tortona in grande spolvero, efficace tatticamente e tecnicamente in attacco, aiutata anche da una prestanza fisica davvero impressionante. Per i Wildcats c'è l'amara soddisfazione di aver dato prova che la partita di Varese della settimana prima sia stato solo un tragico ed isolato Martedì sera autunnale da lasciarsi alle spalle. Ora avanti a testa alta per la fine del girone di andata a cui mancano ancora poche, ma importantissime partite da giocare.

 

Prossimo turno: lunedì 9 Dicembre al Biella Forum, ore 20.00, contro Biella.