News

Under 18 Top: Urania Milano - Basket Rezzato 51-56

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2019-03-25 10:43:00

 

Campionato Under 18 Top - 3° giornata di ritorno

Urania Milano - Basket Rezzato 51-56 (31-27)

 

Urania: Sedazzari 2, Orenze 9, Piatti 8, Villantieri 8, Manzoni 2, Magenta 5, Donati 8, Mella 9, Milani. All: Locati - Merani

Rezzato: Pernetta 8, Scaroni, Chen, Roman, Golonia 5, Pellegrini 2, Vassalli 8, Faroni 4, Peschiera 4, Zorat 11, Zoccoli 1, Zanardi 13. All: Pasini - Ogliari

 

Parziale dei quarti: 11-16; 20-11; 9-13; 11-16.

 

Visto com'è finita la gara di andata (+18 Rezzato) e per come stanno girando le cose in casa Urania per via degli innumerevoli infortuni (oltre a ben 3 giocatori influenzati), era lecito aspettarsi una partita senza storia in favore dei secondi in classifica, ma così non è stato perchè il tabellone dopo 4 minuti recita 11 a 0 per i Wildcats. La gioia dura poco visto che dopo il timeout Rezzato si ricompone e piazza uno strappo molto pesante di 16 a 0 chiudendo così il quarto sopra di 5 punti.

 

La risposta dei padroni di casa però non si fa attendere ed il secondo quarto è Urania show con i ragazzi in maglia bianca che corrono in contropiede, muovono la palla in maniera magistrale permettendo facili canestri da sotto e dalla distanza con Rezzato che non molla il colpo e prova a rimanere aggrappata al tornado Urania che chiude all'intervallo sopra di 4 punti.

Il terzo quarto però vede il classico calo Urania come ormai di consuetudine, Rezzato dal canto suo mette in mostra un'aggressività ed un energia incontenibile per i Wildcats, i quali sembrano riprendere lucidità solamente nel finale, quando 4 punti consecutivi permettono di impattare sul 40-40 e di chiudere così il terzo periodo in parità.

La quarta ed ultima frazione vede una partita combattutissima da ambo le squadre che non ci stanno proprio a perdere, Urania per fermare il periodo negativo, Rezzato per restare a contatto con il primo posto in classifica ed il risultato è uno spettacolo tecnicamente non eccelso, ma giocato fino all'ultima goccia di energia da entrambe le squadre risolto solamente nel finale dopo un paio di errori Urania ed il classico giro di valzer dei tiri liberi su falli tattici per fermare il gioco.

Alla fine a vincere è Rezzato, ma Urania è più viva che mai con tutti i giocatori (quelli non infortunati) che stanno crescendo in maniera esponenziale ed anche se i risultati sul campo non stanno arrivando, la strada è quella giusta.