News

Trasferta Brianzola

Pubblicata in Serie B il 2018-11-24 14:37:00

Trasferta a corto raggio per Super Flavor, che per la nona giornata di campionato, sarà ospite della Rimadesio, Quello che era il derby milanese, con l’istituzione nel 2009 della provincia di Monza Brianza, diventa a tutti gli effetti “lombardo”.

A 189 giorni da quel 20 maggio, gara #4 dei playoff, si ritorna al PalaMoretto di Desio, per provare ad allungare la striscia positiva, con l’obiettivo di risalire la classifica che vede Urania a tre vittorie di distanza dalla vetta, proprietà della coppia Faenza (1a), Cesena (2a).

I Wildcats saranno ancora a ranghi incompleti, vista l’assenza di “Rambo” Scanzi ancora ai box per  problemi fisici. La guardia di Gardone Valtrompia, starà lontano dal parquet per un tempo ancora imprecisato. Le due occasioni in cui non è stato disponibile, sono coincise con due sconfitte, sinonimo che l’esterno di Coach Villa, riesce a dare quell’equilibrio su entrambi i lati del campo, ragione fondamentale per la quale la dirigenza milanese, lo ha scelto nel mercato estivo.

La sfida di domani pomeriggio sarà una gara molto delicata, perché la formazione di casa, che ha un record di 3V-5P, proprio tra le mura di casa ha ottenuto le tre vittorie stagionali, con l’acuto della 6a giornata, successo ottenuto a spese della solida e talentuosa Cesena.

La Rimadesio, guidata per il secondo anno da un allenatore di grande fama come Fabrizio Frates, che ha guidato piazze importanti in serie A, come Cantù (Korac), Treviso (Coppa Italia), Fortitudo, Siena, Caserta, Reggio E. e Varese, in estate ha rivoluzionato il roster, confermando solo 3 giocatori della passata stagione (Perez, Fiorito, Brown), nonostante avesse raggiunto a sorpresa i playoff, giocati con grande personalità, arrivando fino a gara #3 del primo turno contro la corazzata Omegna.

I brianzoli, che segnano 70.25 ppg subendone 73.5, sul parquet di casa invertono la tendenza, facendo realizzare agli ospiti solo 68.5 punti, sinonimo di un approccio difensivo ben differente (vs Cesena solo 49 pti subiti).

Il roster vede in cabina di regia, in arrivo da Omegna Francesco Villa (’97). Il giovane playmaker di scuola Olimpia Milano, ha avuto un inizio di stagione difficile a causa di problemi fisici, che ne hanno limitato la presenza in sole quattro occasioni. Dovrebbe essere della partita. Le sue medie stagionali dicono 8.5 ppg in 27’, con 5.6 rimbalzi e 2.8 assist.

Ad affiancarlo nel ruolo, in arrivo da Rimini, il classe 1996 Paolo Bussetto che in 28’ di presenza sul parquet, realizza 4.5 ppg in 28’ con 1.88 assist. Vanta presenze in LegaDue a Treviso.

Pericolo numero uno per la difesa milanese, il confermatissimo Daniel Perez. La giovane guardia classe ’97, è in possesso di un talento offensivo esplosivo, che sfrutta nonostante i suoi 185cm, per merito di un fisico devastante, che lo porta ad essere un giocatore difficile da marcare nel 1c1. In arrivo la scorsa stagione da Omegna, dopo aver fatto il settore giovanile a Rimini, ha vestito la maglia di Scafati in LegaDue. E’ il top-scorer con 16.25 ppg in 34’ con il 43% da 2P, 4.51 rimbalzi e 4.75 assist.

A completare il reparto guardie, prodotto del settore giovanile di casa, Matteo Beretta (’99). Nei 15’ che gli vengono concessi, realizza 4.63 ppg ai quali aggiunge 1.2 assist.

Nello slot di “3”, in arrivo da S.Miniato, Oliver Giacomelli. L’ala del ’95, uscito dal settore giovanile di Biella, ha vestito le maglie di Legnano sponda S.Giorgio e Borgosesia, prima di giocare due stagioni in toscana; 8 ppg in 24’ con il 52% da 2P, recupera 2.9 rimbalzi e offre 1.3 assist per gara.

Il ruolo di ala grande è diviso dai confermati Simone Fiorito e dal figlio d’arte Xavier Brown. Il primo, capitano dei blu/arancio, classe ’91, ha un passato di ottimo livello in LegaDue a Trento (Aquila) e Casalpusterlengo. In stagione realizza  9.13 ppg in 30’ con un ottimo 49% da 3P e 1.39 assist.

Xavier Brown ( figlio di Mike, straniero dell’Aurora Desio di serie A nel 1986, con oltre 600 partite in NBA e un passato da vice in panchina ai Bulls ) è un ‘ala fisica di 196cm che in stagione, nei 25’ minuti medi di gioco, realizza 7.5 ppg con 5.88 rimbalzi.

Sotto le plance in arrivo da Sangiorgio su Legnano, Giovanni Lenti. Il pivot di 200cm classe ’96, è un temibile giocatore d’area, che Urania ricorda benissimo nelle due sfide della scorsa stagione. Quest’anno nel ruolo titolare di centro, realizza 11.3 ppg in 28’ a cui aggiunge 9.13 rimbalzi e 1.75 assit.

Il suo cambio in arrivo dalla serie B romana, sponda Tiber, Andrea Valentini (’98). Il lungo di 198cm realizza 4.63 ppg in 9’ con 1.88 rimbalzi.

Chiudono il roster i giovani Davide Peri (2000) e Daniele Pesenato (2001).    

 

Palla a due ore 18:00, con telecronaca integrale su #direttaurania dalla pagina Facebook di Urania Basket, con la voce di Marco e Guido Papetta

Sempre su #direttaurania interviste con i protagonisti nel pre e post-partita.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano