News

Under 14 Elite: Hikkaduwa-Mortara 53-59

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-02-04 17:30:00

 

Campionato Under 14 Elite - 2° giornata di ritorno

Hikkaduwa Urania Milano - Battaglia Mortara 53-59 (27-31)

 

Hikkaduwa: Ruoti 3, Pezzola 1, Covolo, Peressoni 6, Donati, Sagher 3, Gorlier 8, Sangiorgio, Darabana 4, Youssef 15, Bertani 6, Ghislandi 7. All. Schiavi - Carella

Mortara: Orlandini 13, Gioia 13, Impallomeni 7, Pirovano 2, Daghetta 3, Zacerra, Donati 2, Lunghi, Colombo 18, Bettani, Guaita. All. Morone

 

Arbitri: Ferdanendes e Pacini (Ottimo arbitraggio)

Parziale dei quarti: 17-13; 10-19; 6-9; 20-18

Prossimo turno: domenica 11 febbraio alle ore 11.30 presso la palestra di Via Aldo Moro, si gioca contro Aurora Desio

 

Per il gruppo 2004 un'altra occasione persa per cercare di sconfiggere oltre che avversari alla portata anche e soprattutto i propri limiti caratteriali e tecnici. E così dopo una gara intensa Mortara espunga con merito il Palalido e festeggia con il sorriso il quinto referto rosa di stagione.

L'inizio è tutto di marca Urania. I padroni di casa provano a pressare alzando tanto il ritmo e l'intensità nelle giocate. Pare anche che gli effetti siano decisamente incoraggianti con i primi vantaggi. Alla prima sirena per il volume di gioco espresso in campo Hikkaduwa è avanti "solo" 17-13.

E così nella seconda decina gli ospiti alzano decisamente la propria capacità offensiva, conquistando con la giusta attitudine e la voglia tanti rimbalzi e tanti tiri nel pitturato. Intervallo 27-31.

Se il secondo periodo era già stato povero di realizzazioni per i Wildcats (10 punti a referto), il quarto dopo l'intervallo è completamente sterile per i giovani Wildcats (alla fine 6-9) che trovano spunti vincenti in sole due penetrazioni di Gorlier e una di Youssef. Trovare il fondo della retina è impresa complicatissima per tutti e Urania non approfitta nemmeno dello stallo offensivo di Mortara che fatica a macinare il gioco espresso fino a qualche minuto prima (33-41 al 30').

Come già successo in qualche gara precedente la luce per Urania si accende magicamente e senza un motivo comprensibile nel peggior momento. Spalle al precipizio, Hikkaduwa inizia a giocare con la giusta e dovuta energia. La precisione aumenta nelle conclusioni al ferro e l'inerzia della gara (fino a quel momento in mano a Mortara) cambia proprietario per qualche minuto con Urania che completa la rimonta già a metà ultimo periodo (48-49 al 36').

Sembra l'occasione buona per Hikkaduwa e invece gli ospiti sospinti dalla giusta carica dalle tribune e da una ritrovata efficacia guadagnano nel pitturato rimbalzi pesantissimi per il controllo di un finale in volata che li porta al successo meritato.