News

Obbligatorio chiudere in bellezza

Pubblicata in Serie A2 il 2018-12-28 19:16:00

Al rientro dai festeggiamenti Natalizi, Super Flavor torna sul parquet di casa per l’ultimo match del 2018, con la 14a giornata di campionato, dove affronterà la Tramarossa Vicenza.

Match obbligatoriamente da capitalizzare, dopo la sconfitta esterna sul campo di Orzinuovi, per rimanere nel gruppo delle inseguitrici del duo di testa Faenza e Cesena. Si perché, la classifica si presenta alquanto corta, con ben nove formazioni in soli due punti, il che potrebbe rappresentare il 3° o l’11° posto, addirittura fuori dai playoff.

Milano, ancora alla ricerca della continuità, si presenta alla palla a due con 8V 5P, con un record di 3-2 nelle ultime cinque. Inspiegabili i cambi di intensità visti al Pala Iseo nelle due casalinghe del mese di dicembre. Da un lato, l’euforia generata nel match vs Faenza, dove il tutto esaurito ha potuto lustrarsi gli occhi per l’energia difensiva e la classe sopraffina nella metà campo avversaria, di contro, la delusione vissuta nel match vs il fanalino di coda Reggio Emilia, che ha rimesso in discussione la leadership tanto cercata in stagione.

Cliente tutt’altro che facile la compagine vicentina, già carnefice milanese nel ritorno di due stagioni orsono, che tolse il sogno playoff, vincendo il match tra le mura amiche. In stagione, con un roster ben diverso da quello del 2016, occupa la nona posizione con 7V 6P, a solo una vittoria dai Wildcats. Dopo un periodo nero, che l’ha vista ritirare il referto giallo per cinque giornate consecutive, la Tramarossa è tornata al successo negli ultimi due incontri, andando a vincere il derby a San Vendemiano (+3) e quello contro la ostica Lecco (+2), sul parquet di casa.

La nuova guida tecnica per il 2018 è affidata a Marco Venezia. Il Coach veneto, ha grande esperienza maturata da assistente al fianco di allenatori blasonati, del calibro di Dalmasson ed Esposito, prima di trasferirsi ad Arzignano, formazione con la quale in sette stagioni ha conquistato la serie B.

In cabina di regia il classe ’84 Daniele Demartini. Alla terza stagione a Vicenza, l’espertissimo playmaker di Rovigo, vanta un trascorso in serie A a Varese per due campionati, oltre a presenze in A2 a Treviglio, Verona, Montegranaro, Latina, prima di scendere in B a Cento. Le statistiche in corso dicono che realizza 10.3 ppg in 35’, con il 63% da 2P, con 4.3 assist.

Nel ruolo di guardia il conosciutissimo Daniele Quartieri (’87). L’esterno milanese di scuola Olimpia, è stato avversario con Villafranca, Desio e Lecco. Assente da quattro giornate per infortunio, potrebbe essere della partita. 11.6 ppg in 32’ le cifre delle prime nove giornate.

In sostituzione di Quartieri, nel ruolo di esterno Pietro Montanari (’91). Già a Vicenza la scorsa stagione la guardia/ala di 193 cm, realizza 7.6 ppg in 30’ di impego con il 50% da 2P.

Nello slot di “3”, Andrea, uno dei due fratelli Campiello (’87). Alla quinta stagione in maglia bianco/rossa, è un tassello importante della formazione veneta. L’esplosività dei suoi 200cm, ne fanno un giocatore alquanto scomodo da controllare. 12 ppg in 27’, con il 43% da 3P, l’88% ai liberi e 5.5 rimbalzi, le sue solide cifre.

Il primo dei due lunghi è Enrico Crosato. L’ala classe ’85 di 196cm, in arrivo dalla Virtus Padova, segna 7.5 ppg in 27’, con l’aggiunta di 7.4 rimbalzi, segno di grande solidità sotto le plance.

Nel ruolo di centro, l’Italo-Argentino Diego Corral (’86). Il top-scorer per Coach Venezia, alla seconda stagione a Vicenza, ha calcato parquet di A2 a Matera e Verona ed Omegna in B. 15.4 ppg in 30’, con affidabili cifre da 43% da 2P e 40% da 3, con l’aggiunta di 9.9 rimbalzi.       

Ad entrare nelle rotazioni, il playmaker Gianmarco Conte (’97) in arrivo da Costa Volpino 5.8 ppg in 17’, il centro Umberto Campiello (’85) 6.8 ppg in 12’ e il giovane prodotto del vivaio Luca Contrino (2000), che anch’esso nel ruolo di play, realizza 1.5 ppg in 12’.

Chiudono il roster Matteo Mezzalira (’99), Alberto Rigon (2000) e Piergiacomo Rigon (2001).

 

Palla a due ore 20:45.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano