News

Contri i Dottori Padovani per Testare lo Stato di Salute

Pubblicata in Serie B il 2018-11-16 20:05:00

Si ritorna sul parquet di casa, per disputare la settima giornata di campionato.

A far visita a Super Flavor, la formazione veneta della Virtus Padova.

Urania, dopo l’entusiasmante prova di domenica scorsa sul campo della Pallacanestro Crema, deve trovare dal confronto con la pari classifica, le certezze di aver messo nel dimenticatoio la brutta sconfitta dell’ultimo turno casalingo, dove l’atteggiamento, ancor prima degli errori tecnici, gli impedì di gioire alla sirena finale.

Con il roster finalmente al completo, i ragazzi di Coach Villa, cercheranno di avere la meglio sulla compagine padovana, che fino a questo momento ha raccolto una vittoria nelle tre trasferte fin qui disputate. La Antenore Energia, ha un record complessivo di 4V 3P, proprio come i Wildcats.

Nel turno precedente, Padova ha avuto la meglio nel derby che la vedeva opposta a Vicenza, dove ha trovato il primo successo in trasferta, dopo 16 sconfitte consecutive (prima di campionato 2017/2018). Le cifre totali, dicono che realizza una media di 72.71 ppg, subendone 71.43, valori che cambiano nel confronto tra le gare interne e quelle in trasferta, dove i punti realizzati, passano dai 75.25 ppg tra le mura amiche ai 69.3 nelle gare lontano da casa.

A guidare i “dottori” di Padova, il Coach Daniele Rubini, al secondo anno sulla panchina veneta in serie B, dopo essere stato per anni il Responsabile del Settore Giovanile. Sette giocatori navigati, con alle spalle esperienze di livello e cinque giovani speranze, il roster a sua disposizione.

In cabina di regia, Andrea Piazza e Francesco De Nicolao, probabilmente una delle coppie più forti del girone nel ruolo, con trascorsi in Lega Due in diverse campi d’Italia. Piazza (’89) già lo scorso anno in maglia nero/verde, ha militato in A2 a Castelletto, Chieti, Roseto, ma lo ricordiamo avversario con la maglia di Costa Volpino e Udine. Realizza 10.3 ppg in 35’, con il 42% da 2P e il 41% da 3P, ai quali aggiunge 5.9 rimbalzi e 3.7 assist. Ad affiancarlo nel ruolo, in arrivo da Roma sponda Virtus, Francesco De Nicolao. Fratello del playmaker della Reyer Venezia, il nativo di Padova, torna alla corte di Coach Rubini, dopo aver militato in Serie A2 a Piacenza, Verona, Omegna, Imola e Casalpusterlengo. 9.9 ppg in 32’ con il 49% da 2P, 4.6 rimbalzi e 4.4 assist le sue cifre.

Tra gli esterni una vecchia conoscenza in casa milanese, Matteo Motta, che ha vestito la maglia Urania nella stagione 2016/2017. In arrivo da Reggio Emilia, il figlio d’arte (Silvano a Desio in Serie A), in 26’ di impiego, realizza 10.4 ppg con il 33% da 3P. A completare gli esterni, Federico Schiavon, confermato dalla passata stagione. 5ppg in 22’ i suoi numeri.

Reparto molto interessante quello delle ali. Oltre al giovane Davide Bovo (’97) in arrivo da Crema dopo essere stato ad Agropoli in LegaDue (7.7 ppg; 23’), la Virtus schiera Michele Ferrari (’86). A Udine in LegaDue la passata stagione, Urania ne ricorda le giocate nel confronto playoff del 2016, anno in cui, sempre con la formazione friulana, conquistò la promozione, dalla serie B. Nelle prime sette uscite ha realizzato 14 ppg in 30’ d’impiego, con il 59% da 2P, 6.7 rimbalzi e 3.1 assist.

Chiude il roster dei big, l’esperto centro (’91) Giacomo Filippini. In arrivo da Lugo in serie B, è il top-scorer con 15.1 ppg in 27’, con il 61% da 2P, il 35% da 3P e 7.8 rimbalzi.

A completare i dodici in panchina, i giovanissimi Cristian Verzotto (guardia ’99), Riccardo Visone (guardia 2001), Nicolò Pellicano (playmaker 2002), Francesco Tognon (guardia 2001) e Beniamino Basso (centro 2001).

Palla a due ore 20:45.

 

Guido Papetta

Ufficio Stampa Super Flavor Urania Milano