News

Under 15 Eccellenza: EA7 Olimpia-Urania Milano 64-57

Pubblicata in Settore Giovanile - Minibasket il 2018-12-03 11:10:00

 

Campionato Under 15 Eccellenza - 9° giornata di andata

Olimpia Milano - Urania Basket Milano 64-57 (29-28)

 

Olimpia Milano: Abante 4, Alfieri 5, Bramati, Brasca 3, Gioia, Longhi 3, Martino, Massoni 1, Piccinini 3, Rapetti 4, Restelli 5, Trovarelli 36.

Urania Basket Milano: Rabacchin 10, Valsecchi 14, Bertani  7, Sagher, Peressoni 1, Gorlier 13, Pezzola 3, Manzoli 2, Marisi 1, Villa 2, Youssef 4, Ruoti. All. Montefusco

 

Parziale dei quarti: 12-10, 17-18, 18-17, 17-12

 

Che partita!

Nel derby di Milano tra Olimpia e Urania, valido per il nono turno del Campionato Under 15 Eccellenza, la spuntano i padroni di casa nei minuti finali dopo una gara avvincente giocata testa a testa per 40 munuti.

L'Olimpia, orfana di Galicia, recupera Bramati e cerca in casa 2 punti per rimanere agganciata alla vetta. Urania, a ranghi quasi completi, vuole allungare il momento positivo prendendosi uno scalpo di prestigio.

Il match parte su ritmi blandi con i padroni di casa che provano a sfruttare la maggiore stazza vicino a canestro e gli ospiti che ribattono con una difesa aggressiva che dovrebbe produrre sovrannumeri e mismatch favorevoli in attacco. Il quarto si chiude 12-10 per Olimpia, sintomo di polveri bagnate in attacco e supremazie delle difese.

Nel secondo parziale, Olimpia prova a scappare grazie alle iniziative di Trovarelli (autore di una prova di grande sostanza coronata da 36 punti) ma Urania con grande orgoglio non molla la presa e grazie alla consistenza di Rabacchin e alle iniziative del duo Valsecchi-Gorlier riesce a ricucire lo svantaggio e a riportarsi in partita. La tripla sulla sirena, ottimamente costruita di squadra e realizzata da Pezzola, sancisce il 29-28 alla pausa lunga.

Il terzo quarto si apre con Urania che sembra avere più energie, mentre l'Olimpia segna il passo. Gli ospiti costruiscono sulla grande difesa di squadra e sulle buone trame offensive un vantaggio di 5 lunghezze. Lo strappo dura poco perchè i padroni di casa, complici alcuni passaggi a vuoto sui due lati del campo dei Wildcats, riescono a piazzare un controparziale di 8-0 che porta il risultato sul 47-45 della terza sirena.

Come a Desio, Brescia e in casa contro Pall. Varese, Urania si presenta all'ultimo parziale di gioco in partita e con le sue carte da giocare, ma questa volta le gioca. Il punteggio resta in equilibrio fino a metà del quarto quando qualcosa si inceppa nei meccanismi degli ospiti. Olimpia riesce a fare un mini pbreak di 4-0 che, data la partita, sembra poter essere quello decisivo. Urania ancora una volta non ha intenzione di mollare la presa e Bertani segna un tripla che riporta gli ospiti ad una sola lunghezza. L'entusiasmo dura poco però perchè sul ribaltamento di fronte, Trovarelli segna una tripla "mortificante" con l'uomo addoso allo scadere dei 24" che affossa il morale ospite e rimette 4 punti di distacco tra le due comapagini. A due minuti dalla fine, con la partita ancora in bilico, Urania non ne ha davvero più mentre Olimpia riesce a mettere in campo quel pizzico di lucidità in più che le consente di portare a casa i due punti al termine di una bellissima partita.

 

La soddisfazione e l'orgoglio per la prestazione sono solo parzialmente scalfite dalla sconfitta. La strada è segnata, il campoinato si avvicina al giro di boa e i giovani Wildcats ci sono e sono pronti per dare battaglia!

 

Prossimo turno: domenica 9 dicembre alle 11.30 presso la palestra secondaria del Palalido si gioca con ABA Legnano